La storia del Colosseo: dai giochi nell’antichità al turismo di oggi

Il Colosseo o Anfiteatro Flavio, è un antico anfiteatro romano, il più grande del mondo, oggi simbolo di Roma. È situato nel centro della città, tra Palatino, Esquilino e Celio, al di sopra dello stagno che doveva trovarsi dentro la domus aurea di Nerone. Si stima che possa ospitare un numero di spettatori tra le 50mila e le 80mila unità. Il Colosseo è oggi anche il simbolo dell’Italia nel mondo ed è infatti stato inserito nella lista dei patrimoni dell’umanità dall’UNESCO nell’anno 1980.

Storia del Colosseo

Furono i Flavi con l’imperatore Vespasiano a volere dotare Roma di un anfiteatro stabile. I lavori iniziarono nel 71 d.C., ma fu inaugurato da Tito nell’80 d. C., e ulteriori modifiche furono fatte sotto l’impero di Domiziano nel 90. Il Colosseo è a forma di ellisse di 527 metri di perimetro, e il suo nome sembra derivare dal colosso di Nerone eretto al centro della omonima domus (oppure dal fatto che dalla visuale delle casette romane sembrava un vero colosso).

L’ellisse era formata da arcate, su quattro piani, che indicavano gli ingressi per gli spettatori, i quali accedevano ai propri posti non numerati e gratuiti, sebbene ognuno avesse una collocazione precisa dovuta all’appartenenza alla propria classe sociale. Ad esempio i posti più vicini all’arena erano riservati ai Senatori. Sono rimasti intatti fino ai nostri giorni solo gli ingressi dal XIII al LIV.

I giochi di allora e il turismo di oggi

Anticamente il Colosseo ospitava spettacoli religiosi (l’aspetto sacrale era sancito dalla presenza delle sacerdotesse Vestali); ma per lo più era il luogo del divertimento del popolo che assisteva alla lotta dei gladiatori di Roma contro animali feroci come tigri e leoni, spettacoli di caccia o rievocazioni di battaglie famose.

Arrivando ai giorni nostri, nell’anno 2007 finalmente il Colosseo è stato dichiarato una delle 7 meraviglie del mondo. Grazie alla sua notorietà planetaria, nel 2018 il Colosseo, inserito nel circuito archeologico turistico denominato “Colosseo, Foro Romano e Palatino” è stato visitato da più di 7 milioni di turisti, secondo solo al Pantheon.

Fonti: www.wikipedia.it – www.musement.com – www.il_colosseo.it – www.facebook.it

Per approfondire