Il Comune ci riprova con Tiberis. La spiaggia sul Tevere che è sempre stata un ‘flop’

Il Comune di Roma e la sindaca Raggi ci riprovano con Tiberis, per il quarto anno di fila. E anzi rilanciano. Perchè per questo 2021, la spiaggia sul fiume a Ponte Marconi dovrebbe aprire al pubblico addirittura il primo giugno. E restare fruibile fino al 12 settembre. Causa restrizioni covid, da un numero massimo di 200 persone contemporaneamente.  Che potranno accedere come al solito gratuitamente agli sdraio e agli ombrelloni. Una formula però che nonostante le buone intenzioni, nelle edizioni passate non ha mai sfondato. Con le tristi immagini dei lettini vuoti e desolati che hanno fatto il giro del web. Il motivo è semplice, perchè Roma non è Parigi. Che ha il mare a centinaia di chilometri. E i cittadini della Capitale sono abituati appena possibile a recarsi in una spiaggia vera. Ostia, Fregene, o in altri lidi comunque raggiungibili facilmente da Roma. Poi c’è la questione dello stato indecoroso in cui versa il Tevere. Che purtroppo, trasporta a valle di tutto. Con le sponde che spesso sono maleodoranti. E piene di insetti molesti. Da ultimo, almeno nelle scorse edizioni le docce e la possibilità di rinfrescarsi erano insufficienti. E anche le iniziative per garantire un po’ di musica e la ristorazione erano fallite. Vedremo se quest’anno andrà meglio.

La Raggi insiste, ma Piazza Tevere fa flop come Tiberis e i parchi urbani (video)

Tiberis riparte dal 1 giugno. Ma il bando su ristorazione e musica è ancora da fare

Dopo i flop delle passate edizioni, il Campidoglio quest’anno ha deciso di muoversi prima. E di anticipare l’apertura della spiaggia Tiberis a Ponte Marconi al 1 giugno. Vedremo se rispetto al vuoto delle scorse edizioni, qualche cittadino in più sarà attratto da questa proposta. Intanto, si cercano disperatamente soggetti disposti a gestire la ristorazione e un minimo di intrattenimento. Un’area ludica per bambini ad esempio. O il servizio di un aperitivo serale, magari accompagnato da una musica tipo Cafè del Mar. Il bando del 2019 prevedeva una attrezzatura modello Ape car, e andò deserto. Perchè nessun imprenditore del settore lo giudicò conveniente. Adesso ci penserà Zetèma, alla quale il Comune ha girato la responsabilità della gara. Gli esercenti interessati ad espletare il servizio, dovranno fornire una descrizione avanzata dell’ “attività e della filosofia generale alla quale è improntata. Con l’evidenza delle proposte che si intendono realizzare. Volte ad arricchire l’offerta” ad esempio indicando se ci sarà un dj set di sottofondo, se è prevista l’animazione, e se si punta su formule particolari per l’aperitivo. Dovranno dettagliare inoltre che tipo di allestimenti intendano realizzare (se useranno ape car, food truck, porter) ed anche che tipo di offerta enogastronimica puntano a mettere in campo. Nelle edizioni passate i romani che si sono recati sulla spiaggia tiberina, si sono dovuti accontentare di macchinette per snack e bevande.

Infine gli orari della ristorazione. Il servizio di catering a Tiberis sarà aperto dal martedì al giovedì dalle 08.00 alle 20.00. Mentre dal venerdì alla domenica dovrebbe essere possibile consumare e ascoltare musica fino alle 21. Ovviamente, se sarà tutto confermato. E se la gara andrà in porto, è il caso di dirlo, nei tempi previsti dall’amministrazione.

https://www.romatoday.it/politica/tiberis-spiaggia-sul-tevere-bando-2021.html

Per approfondire