Il Covid non ci vuole lasciare: e come andrà senza mascherine? Ancora 47mila contagi e 152 morti

mascherine dannose

Sono 47.039 i nuovi casi di Covid (62.071 ieri) e 152 i morti (153 ieri nelle ultime 24 ore. E’ quanto emerge dai dati del Ministero della Salute sulla situazione del contagio. Sono 335.275 i tamponi, tra molecolari e antigenici, processati nelle ultime 24 ore che fanno rilevare un tasso di positività al 14%. In calo i ricoveri (-81 da ieri per un totale di 9.614) mentre sono in leggera crescita le persone in terapia intensiva (+5 da ieri per un totale di 371). E’ quanto emerge dai dati del Ministero della Salute sulla situazione del contagio. Sono 164.041 i morti e 16.633.911 le persone contagiate da inizio pandemia. Gli attuali positivi sono 1.187.070 (-12.890) mentre i guariti toccano la soglia di 15.282.800 (+60.381).

Nel Lazio meno contagi ma più decessi e ricoveri

“Oggi nel Lazio, su 10.299 tamponi molecolari e 29.091 tamponi antigenici, per un totale di 39.390 tamponi, si registrano 4.759 nuovi casi positivi (-294); sono 15 i decessi (+4), 1.171 i ricoverati (+26), 58 le terapie intensive (stabili) e 5.450 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,0%. I casi a Roma città sono a quota 2.157”. Lo riferisce l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, nel bollettino Covid.

L’Italia seconda per contagi e quinta per morti

Continua il calo dei casi e dei morti di Covid-19 a livello globale, a conferma di un trend iniziato a fine marzo. Nella settimana dal 25 aprile al primo maggio, sono oltre 3,8 milioni i nuovi contagi segnalati (-17% rispetto ai 7 giorni precedenti) e oltre 15mila i nuovi decessi (-3%), per un totale di oltre 500 milioni di casi confermati e oltre 6 milioni di morti registrati nel pianeta da inizio pandemia. E’ quanto emerge dall’ultimo report settimanale dell’Organizzazione mondiale della sanità, che indica l’Italia seconda a livello globale per nuove infezioni riportate e quinta per nuovi decessi, e rispettivamente seconda e terza in Europa per le due voci.

Per approfondire