Imbarazzante Lamorgese: domani arriva Salvini a Lampedusa e lei “nasconde” i migranti

sbarchi clandestini lampedusa

“Più di 1.500 immigrati nell’hotspot di Lampedusa a fronte di una capienza di 357, record di sbarchi, 42mila arrivi solo nel 2022, più della metà delle richieste di asilo respinte. I danni della sinistra sul fronte-immigrazione sono evidenti, e proprio in questi istanti la Lamorgese sta trasferendo 850 dei clandestini ammassati a Lampedusa per nasconderli dai giornalisti che seguiranno la mia visita (sarò sull’isola domani e venerdì), annunciando perfino 450mila euro per togliere l’immondizia”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini commentando le dichiarazioni del sindaco di Lampedusa a proposito delle operazione di trasferimento dall’hotspot e di pulizia straordinaria.

“Nessuna propaganda e nessun finanziamento potranno cancellare questa vergogna internazionale, che la Lega denuncia e denuncerà. L’Italia non è il campo profughi d’Europa: il 25 settembre, gli italiani possono voltare pagina”.

Molteni: “Abbiamo il 40% di sbarchi in più”

“Abbiamo il 40% di sbarchi in più rispetto all’anno scorso e l’hotspot di Lampedusa oggi ospita 1.500 migranti a fronte di una ricettività di 357 persone: l’Italia vive una emergenza ormai strutturale che lede diritti e dignità dei migranti, degli operatori e delle Forze di Polizia in servizio nei centri di accoglienza”. Lo dichiara il deputato della Lega e Sottosegretario all’Interno Nicola Molteni.

“Il contrasto al traffico di esseri umani dalla Libia e dalla Tunisia e la gestione delle politiche migratorie – prosegue – saranno necessariamente in cima all’agenda politica della Lega e del centrodestra. Le soluzioni per noi sono chiare: ripristino dei decreti sicurezza, difesa dei confini e della sovranità nazionale e Europea, contrasto a scafisti e trafficanti, superamento del Regolamento di Dublino, estensione della lista dei Paesi sicuri, nuovi accordi di rimpatrio, anche volontari assistiti, con i paesi terzi, accordi di partenariato con i paesi di partenza e transito dei migranti, rafforzamento del memorandum con la Libia”.

Lampedusa, Iwobi all’attacco della Lamorgese

“Imbarazzante Lamorgese: domani a Lampedusa arriva Matteo Salvini, che ha messo a disposizione dell’isola il suo impegno per lavorare al superamento delle forti criticità dell’hotspot locale, e improvvisamente da Roma arrivano indicazioni per il repentino trasferimento di ben 850 clandestini. Ministro incapace prima, goffo dopo: non è con il fuggi fuggi generale o con l’occultamento ai mezzi di informazione delle prove più evidenti di tanta malagestione, che si eliminano i suoi disastri e quelli del Pd nella definizione di adeguate politiche di accoglienza”. Così il senatore della Lega Tony Iwobi, capogruppo in commissione Esteri a Palazzo Madama.

“É giunto il tempo di affrontare con serietà e fermezza il fenomeno dell’immigrazione clandestina, stroncata da Matteo Salvini quando operava come ministro dell’Interno. Basta – aggiunge – con il traffico di esseri umani nel Mediterraneo, ridurre gli sbarchi significa ridurre tante morti drammatiche. Lo spiegheremo agli italiani, e il 25 settembre saranno loro a scegliere tra l’inefficienza ed il buonsenso”.

Per approfondire