Inquietanti dati del Viminale che non riesce a frenare l’invasione: oltre 45mila clandestini da gennaio

sbarchi clandestini lampedusa

Sono 45.664 i clandestini sbarcati dall’inizio dell’anno (1 gennaio-11 agosto 2022) in Italia, il 40,36% in più dell’anno precedente, di cui 6.070 minori non accompagnati. E questi dovremo mantenerli noi sino al 18° anno di età. Aumentano nello stesso periodo anche gli scafisti arrestati (137), il 41,24% in più. Sono i dati contenuti nel dossier del Viminale, pubblicato in occasione della tradizionale riunione del 15 agosto del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Del totale degli sbarchi sono 21.347 i clandestini illegali “soccorsi” a seguito di eventi Sar (46,7%), di cui 7.270 quelli recuperati da ong (16%) e 24.317, il 53,2%, sono arrivati con sbarchi autonomi. Libia (24.809), Tunisia (12.536) e Turchia (7.039) i principali Paesi di provenienza dei migranti. Seguono Libano, Algeria, Siria e Grecia.

95mila quest’anno gli immigrati in accoglienza in Italia

Per quanto riguarda i canali di accesso legali, quattro persone sono arrivate per reinsediamento, 977 attraverso corridoi umanitari, 185 in seguito a evacuazioni umanitarie e 5.544 con l’operazione Aquila dall’Afghanistan. Sempre negli ultimi otto mesi sono 3.955 i rimpatri. Al 10 agosto sono 95.184 in totale gli immigrati in accoglienza in Italia, il 23,9% in più rispetto al 10 agosto dello scorso anno. 682 sono in hotspot, 63.570 in centri di accoglienza e 30.932 nei Sai. Sono inoltre 72.423 le richieste di asilo presentate nell’ultimo anno, il 76,4% in più rispetto all’anno precedente (41.052). In totale sono state esaminate 57.558 domande, 13.681 in più. Sono poi 5.770 le richieste di asilo di cittadini afgani, con un aumento del 598% rispetto all’anno precedente.

1,7 milioni i permessi di soggiorno rilasciati

Sono 2653 le richieste di asilo presentate invece da cittadini ucraini, ben il 396% in più. Al 31 luglio 2022 sono stati rilasciati 149.321 permessi di protezione temporanea. In aumento i permessi di soggiorno rilasciati nell’ultimo anno 1.732.128 contro i 1.478.994: 459.632 per lavoro subordinato, 72.351 per lavoro autonomo, 644.651 per ricongiungimenti familiari, 555.494 per permessi studio.

61 i terroristi espulsi

Sul fronte della lotta al terrorismo internazionale sono 61 le persone espulse per motivi di sicurezza. Poi 24 gli estremisti arrestati e 146 i foreign fighters monitorati nell’ultimo anno. Sono i dati contenuti nel dossier del Viminale, pubblicato in occasione della tradizionale riunione del 15 agosto del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Nell’ambito del contrasto al terrorismo interno tra il 1 agosto 2021 e il 31 luglio 2022 sono 10 gli estremisti di area anarchica arrestati e 16 gli estremisti arrestati nell’area della destra eversiva.

 

Per approfondire