Italia Viva avvisa Zingaretti: scordati i Cinquestelle per il Campidoglio

italia viva nobili e renzi

Italia Viva si mette di traverso per le elezioni comunali al Campidoglio dell’anno prossimo. Finora il partito di Matteo Renzi per la verità ha sostenuto sempre i candidati del centrosinistra, come in Emilia Romagna, ma già in Puglia ha annunciato che presenterà un proprio candidato contro Emiliano. Ma a sostenere la Raggi proprio non ci sta. Ne parla il deputato romano di Iv Luciano Nobili alla testata della capitale Roma Today. Non è ben chiaro il peso di Italia Viva a Roma, che a livello nazionale è accreditato del 3 per cento circa. Ma Nobili non crede a queste valutazioni. “Il nuovo libro di Matteo Renzi è in cima alle classifiche, i nostri incontri sempre affollati, e i gruppi parlamentari di @ItaliaViva continuano a crescere. Mi sa che qualcuno dovrà rimangiarsi presto qualche sondaggio”.

Italia Viva: mai con la Raggi

Comunque Nobili parla chiarissimo. Nobili è romano e romanista, e proprio l’altro giorno si è infuriato con Grillo per il sonetto contro i romani. “Gente de fogna. Monnezza di persone. Dopo il disastro della Raggi in 4 anni di degrado, corruzione e fallimenti, Grillo chiude il sipario coprendo di insulti i romani per difendere la sua pupilla. Indegno. A Virgì, pijia na valigia: daje retta, fallo davvero”. Ha infatti detto su Twitter Nobili, che ha allegato e dedicato a Beppe Grillo la canzone ”E va, e va” di Alberto Sordi.

Renzi sfida Zingaretti: scegli

In realtà, più che ai grillini, Nobili si rivolge al Pd e a Zingaretti. Il partito democratico deve decidere cosa fare, insomma, dice Italia Viva, ma è chiaro che noi non saremo mai con i 5stelle. “Raggi ha distrutto Roma, è la record woman dell’incapacità, e con lei tutto il M5s a Roma ha fallito – ribadisce Nobili – se l’idea è andare con i grillini, correremo da soli”. dice Nobili. Che ovviamente esclude anche di convergere sul candidato di centrodestra in caso di ballottaggio. Per Roma Nobili vedrebbe forse bene l’esperimento di un polo centrista, con Calenda, PiùEuropa, Azione e la stessa Italia Viva.

Quello che è certo è che Italia Viva sta preparando una conferenza su Roma, nella quale approfondire i problemi, E per farlo ha già nominato trenta coordinatori dei municipi. Italia Viva insomma mette il Pd di fronte a una scelta: o coi noi o con i grillini. Tertium non datur. E non dimentichiamo che un certo peso potrebbe averlo anche Giachetti, che concorse a sindaco alle ultime elezioni comunali.

Per approfondire