La ciclabile della Togliatti? Dalla Raggi solo degrado e abbandono (video)

Solo degrado ed abbandono per la pista ciclabile di via Palmiro Togliatti. Ecco la video denuncia di Dillo a Noi Roma. L’associazione di cittadini che va a stanare quello che non va in città. Particolarmente nelle zone a sud est della capitale. Questa ciclabile in realtà non rientra in quegli oltre 100 chilometri di nuove corsie promesse dalla sindaca Virginia Raggi. Ma risale addirittura a 25 anni fa. Quando sindaco era Francesco Rutelli e assessore alla mobilità Valter Tocci. Anche a quei tempi la scelta aveva una forte connotazione ideologica. Perché il corridoio della Togliatti avrebbe dovuto comprendere una corsia di diversi chilometri riservata al mezzo pubblico. Ed esattamente al centro della carreggiata la sua bella ciclabile. Nella presunzione che i cittadini dell’Alessandrino, di Centocelle e della Prenestina avrebbero fatto ogni giorno una ventina di chilometri in bici. Magari d’inverno con i figli da accompagnare a scuola e sotto l’acqua. Per recarsi al centro a lavorare. Concetto difficile da capire per una sinistra che già a quei tempi soggiornava nei salotti radical chic tra Parioli, Centro storico e Prati.  Adesso quella eredità ideologica sembra essersi trasferita ai 5 Stelle. Che tra bici e monopattini elettrici vogliono rilanciare la mobilità dolce. Non tenendo però conto di come è fatta Roma. Quanto è grande. E come sono ridotte le strade della città.

Degrado e sporcizia, al Quarticciolo è rischio epidemia (video)

La ciclabile della Togliatti tra buche sporcizia e degrado. La denuncia di Dillo a Noi Roma, ecco che fine fa la mobilità dolce della Raggi

La pista ciclabile di via Palmiro Togliatti è una delle più lunghe di Roma. Ma versa in uno stato di totale abbandono e degrado. Questo almeno secondo la denuncia dell’associazione Dillo a Noi Roma che ha girato un video per documentare tutto.  Non basta un po’ di vernice rossa per rimettere a posto le periferie di questa città, commentano i rappresentanti dell’associazione. E almeno se la pista fosse tenuta bene, si potrebbe dire che è stato fatto qualcosa. Ma purtroppo non è così e le immagini registrate sono veramente impietose. Nonostante il restauro della ciclabile sia stato completato solo da pochi giorni. Ed enfatizzato dalla stessa sindaca. Siamo tra Tor Tre Teste e Tuscolano. E ai lati del corridoio riservato alle bici troviamo di tutto. Sacchi della spazzatura, frigoriferi e pasti abbandonati. Con odori nauseabondi causati dal caldo torrido di questo inizio estate. Ma anche lo sfalcio è inesistente e i sanpietrini sono sconnessi e divelti. Addirittura lungo il percorso della ciclabile c’era un piccolo accampamento rom ora sgomberato. Ma tutta l’immondizia è rimasta qui. Insieme a macchine abbandonate  come in una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto. C’è veramente il rischio di cadere o di infettarsi, altro che il coronavirus.  Roma può essere tenuta così? Conclude il video di Dillo a Noi Roma. Certamente no. La capitale d’Italia merita veramente molto di più.

Degrado su pista ciclabile Palmiro Togliatti

Pubblicato da Dillo a Noi Roma su Venerdì 26 giugno 2020

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *