La Fondazione Santa Lucia sostiene il Banco Alimentare. Una buona notizia per i più deboli

La Fondazione Santa Lucia ha deciso di sostenere attivamente il Banco Alimentare. E la mensa dei Padri Somaschi alla Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino. Certamente una buona notizia per tante persone fragili nella nostra città. Che sono sensibilmente aumentate dopo il lockdown e l’epidemia da coronavirus. Sono 1500 le porzioni di cibo che sono state recuperate nei primi quattro mesi di strategia, ha dichiarato il presidente del Banco Alimentare del Lazio Giuliano Visconti. E gli ha fatto eco padre John Kumar referente del progetto solidale per i Padri Somaschi. Da oltre vent’anni con l’aiuto del Banco Alimentare è attiva da noi una mensa per poveri, ha reso noto padre Kumar. In una conferenza stampa che si è svolta proprio in adiacenza alla Basilica all’Aventino. Un sodalizio molto bello che però è reso possibile anche dalla presenza di alcune realtà imprenditoriali di primo piano. E di istituzioni sensibili al sociale. Come la Fondazione Santa Lucia e il gruppo di ristorazione Pellegrini. Che hanno creduto nel progetto e lo hanno o possibile.

Oltre 90 mila pasti all’anno sono garantiti dal Banco Alimentare Lazio. E la Fondazione Santa Lucia sposa il progetto dei Padri Somaschi all’Aventino

Il presidente del Banco Alimentare del Lazio Giuliano Visconti ha fornito le cifre dei pasti che ogni anno riesce a garantire questa struttura. Oltre 90 mila per il 2019, evitando che 3500 tonnellate di cibo vadano buttate. Ma in questi primi sei mesi del 2020 la domanda sarebbe cresciuta del 30 per cento. Proprio a causa della tanta gente che si trova in difficoltà o che ha perso il lavoro per il coronavirus. Per quanto riguarda i Padri Somaschi sono circa cento le persone che afferiscono alla mensa ogni giorno. E 15 le famiglie sostenute con i pacchi viveri. La mensa della Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio è stata sempre aperta dal lunedì al venerdì ma dal lockdown in poi le porte restano spalancate per chi ha bisogno anche il sabato e la domenica.

Santa Lucia e gruppo Pellegrini, felici di sostenere questa iniziativa

Soddisfazione per l’iniziativa di solidarietà messa in campo dai Padri Somaschi e dal Banco Alimentare Lazio è stata espressa anche dalla Fondazione Santa Lucia e dal gruppo di ristorazione Pellegrini, che hanno sostenuto il progetto. Ridurre lo spreco alimentare è una sfida importante, hanno dichiarato il responsabile dell’area centro sud della Pellegrini Diego Gomez e Antonino Salvia. Direttore sanitario della Fondazione Santa Lucia. Si tratta di acquisire un senso di responsabilità collettiva, hanno dichiarato Gomez e Salvia. Perchè il recupero delle eccedenze alimentari  è fermo al 15 per cento e tutti possiamo e dobbiamo fare di più. Intanto questo piccolo grande segnale ha una enorme importanza, perchè ci consente di aiutare chi ha più bisogno. E di dare un segno forte nella giusta direzione della riduzione dello spreco e di un mondo più giusto e sostenibile.
https://www.romasette.it/fondazione-santa-lucia-insieme-a-banco-alimentare-lazio-contro-lo-spreco/

Per approfondire