La Lazio dei record rallenta. Ma è solo colpa del calendario

Ciro Immobile

Rallenta la Lazio dei record allenata magistralmente da Simone Inzaghi. Ma la colpa è solo del calendario. Dopo lo scambio di accuse tra l’Atalanta e i biancocelesti sul mancato anticipo al venerdì della prossima partita di campionato, ci ha pensato il coronavirus a mettere d’accordo tutti. I virus come si sa sono in genere molto democratici e non guardano in faccia a nessuno. Così dopo una serie di decisioni e retromarce che avevano scontentato un po’ tutti anche la Lega calcio è arrivata alla sua conclusione. Che poi è quella più logica e di buon senso. In queste condizioni il campionato di serie A rischia di essere falsato. Allora stop alle gare a rischio e recuperi veloci spalmati da qui a maggio. Intanto si inizierà con le sei gare non giocate tra sabato, domenica e ieri sera. Che verranno recuperate nel prossimo fine settimana. E per non sforare il 24 maggio mettendo a rischio gli europei, ecco un turno in più da giocarsi in mezzo alla settimana. Precisamente il 13 maggio. Significa che se i club di serie A approveranno la proposta della Lega calcio, la Lazio starà ferma per due settimane.

Due settimane di stop per la Lazio dei record

Due settimane di stop per i biancocelesti che recupereranno la partita di Bergamo contro l’Atalanta domenica 15 marzo. Con soddisfazione di Gasperini e dei suoi che non avranno impegni prima della delicata trasferta Champions a Valencia. Ma quando si rallenta il rischio è di perdere il ritmo partita. La Lazio è in un momento magico e se vuole puntare al titolo non può permettersi distrazioni. Ecco perchè Inzaghi vuole tenere tutti sulla corda con allenamenti intensi e ravvicinati. Intanto sabato ci sarà una sfida con la squadra primavera, proprio per non perdere l’abitudine ai novanta minuti. La sosta forzata comunque un vantaggio ce l’ha. Gli infortunati Marusic, Acerbi e Luis Alberto dovrebbero essere pienamente recuperati per la trasferta del 15 marzo contro gli orobici. E questa è senz’altro una buona notizia.

I complimenti di Zeman

Nella lunga serie dei personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo che fanno i complimenti alla splendida Lazio di quest’anno si inserisce anche Zdenek Zeman. Il boemo è stato ex allenatore della Lazio, ma anche uno dei primi a puntare su un giovanissimo Ciro Immobile ai tempi di Pescara. Zeman – in una lunga intervista rilasciata per La Gazzetta dello Sport – ha fatto i complimenti alla squadra di Inzaghi: “La Lazio in questo momento è quella che più mi piace vedere mentre gioca e spero continui a giocare in questo modo facendo risultati”. https://www.lazionews24.com/lazio-zeman-intervista-seriea-squadra-gioca-meglio/

Infine complimenti vivissimi a Francesca Manzini figlia di Maurizio, noto team manager biancoceleste. La sua conduzione di Striscia la Notizia a fianco di Jerry Scotti ha fatto il pieno di ascolti e convinto pubblico e critica. Brava Francesca, e avanti così!

 

Per approfondire