La Lazio è ultima. Per monte ingaggi in Europa…

la lazio

La Lazio è ultima. Non certo per la classifica in campionato che anzi sta superando in positivo ogni record nella storia  biancoceleste. Ma per il totale del monte ingaggi, cioè quanto Lotito paga i suoi calciatori. Capaci quest’anno di essere assolutamente in corsa per lo scudetto. 84 milioni di euro il totale degli stipendi percepiti dai giocatori della Lazio, meno di un quarto di quanto costa la rosa dei campioni juventini. In Europa tra i grandi club nessuno spende così poco per gli stipendi escluso il Borussia di Monchengladbach. Un altro dei miracoli targati Claudio Lotito e Igli Tare.

Lazio ultima megli ingaggi esempio per tutti 

Eppure i giocatori biancocelesti non sono certamente sottopagati. Si tratta di saper scegliere e di non farsi prendere la mano da ingaggi folli. In questo il presidente Lotito e il direttore sportivo Tare sono stati bravi e lungimiranti. Conti in ordine a costo di ricevere qualche critica negli anni passati. Poi le cose sono cambiate. I campioni sono arrivati lo stesso. Luis Alberto e Immobile su tutti. Ma anche le scommesse sono state quasi tutte vinte. Milinkovic Savic oggi vale una fortuna, gente come Lazzari che sta dando un rendimento altissimo non aveva mai avuto la possibilità di esprimersi a questi livelli. E poi Jony, Correa, Lucas Leiva e tutti gli altri. Una squadra di campioni a prezzi possibili.

In quattromila a Genova

Intanto si avvicina la trasferta di Genova e sale la febbre del tifo biancoceleste. Quattromila tagliandi venduti su sponda laziale come ai tempi dell’annata dell’ultimo scudetto. Solo che a Marassi tutti questi posti per i tifosi ospiti non ci sono. E allora duemila laziali troveranno posto in gradinata sud a fianco dei supporter genoani. La scelta ha sollevato perplessità e qualche timore, speriamo davvero che siano preoccupazioni infondate e che possiamo assistere soltanto a un bel pomeriggio di sport.

La frecciata di Garzia

Una parte del cuore di Rudi Garzia, attuale tecnico dell’Olimpique Marsiglia e prossimo avversario della Juve in Champions, è rimasto certamente a Roma. Sulla sponda giallorossa però. E allora in una recente intervista il tecnico francese ha dichiarato che sarebbe contento della vittoria finale della Lazio in campionato, perché così la Roma vincerebbe l’anno prossimo. Proprio come avvenuto nel 2000 e nel 2001. Chissà se i tifosi della Lazio apprezzeranno. Garzia venne a Roma appena dopo la vittoria dei biancocelesti sui cugini nella finale di Coppa Italia, gol di Lulic al  minuto 71  che ancora campeggia sui muri un po’ scrostati nelle periferie  della città.  Disse che avrebbe riportato la chiesa al centro del villaggio. E i tifosi laziali non hanno dimenticato.

A proposito di Lulic: prosegue il recupero dall’intervento in artoscopia alla caviglia. Ci vorranno dai 30 ai 40 giorni per saperne di più , ad oggi è molto difficile stabilire una data per il suo rientro in campo. Conoscendo il carattere del giocatore laziale siamo certi che farà di tutto per anticipare i tempi. Medici e caviglia permettendo.

 

 

Per approfondire