Lampedusa: italiani senza libertà, clandestini sbarcano senza documenti. Draghi, fermali

navi clandestini

Sbarchi senza fine. Non si arresta il flusso di arrivi a Lampedusa, dove per tutta la giornata sono proseguiti gli approdi. Sbarco numero 19 a Lampedusa. Un barchino con 9 persone a bordo, tra cui 2 donne e 5 minori accompagnati, che graveranno sui nostri portafogli, è stato intercettato nelle acque antistanti l’isola. Salgono a 314 i fuorilegge approdati oggi, a partire dalla mezzanotte, sulla più grande delle Pelagie. Tutti, dopo un primo triage sanitario, sono stati condotti all’hotspot di contrada Imbriacola.

Meloni: noi senza libertà, loro sbarcano illegalmente

“Mentre agli italiani si continuano a chiedere sacrifici, tra restrizioni e limitazioni della libertà, non si fermano gli sbarchi illegali sulle nostre coste. Possibile che per il Governo italiano tutto questo sia normale?” Lo scrive su Twitter la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Nelle ultime ore arrivati a Lampdusa 1.400 irregolari

“Nelle ultime 24 ore a Lampedusa ci sono stati 28 sbarchi, il centro di accoglienza dell’isola ospita al momento 1.350 persone ma fino ad ora le operazioni di soccorso e prima accoglienza procedono con regolarità. C’è stato uno sbarco anche a Linosa dove sono arrivate 20 persone”. Lo dice Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa, dopo l’ultima ondata di sbarchi sulla più grande delle Pelagie. Oltre 1400 i clandestini arrivati negli ultimi 3 giorni.

La costosa macchina dei “soccorsi” va avanti senza sosta

La staffetta al molo Favaloro delle motovedette della Guardia di finanza e della Capitaneria di porto è andata avanti senza soluzione di continuità sino a notte fonda. Carrette del mare intercettate a poche miglia dall’isola dagli uomini delle Fiamme gialle e della Guardia costiera, ma anche sbarchi autonomi, come quello di 27 clandestini rintracciati dai carabinieri in via Madonna nei pressi del camping La Roccia. I militari li hanno bloccati non appena approdati sull’isola, ma dell’imbarcazione utilizzata per la traversata non è stata trovata traccia.

Hotspot, 1.000 arrivi su 250 posti

Un copione, quello delle operazioni di soccorso, che si è ripetuto anche la scorsa notte. Un flusso ininterrotto quello che negli ultimi tre giorni ha portato sull’isola oltre 1.400 clandestini con l’hotspot da tempo al collasso. Nella struttura di contrada Imbriacola a fronte di una capienza di 250 posti le presenze hanno sfondato quota mille. La macchina dei trasferimenti, a spese degli italiani, coordinata dalla Prefettura, è attiva a pieno ritmo. A Lampedusa oggi è atteso l’arrivo di due navi quarantena: l’Azzurra e l’Adriatico. E quanto ci costano queste navi?

Per approfondire