Lavinia Biagiotti: “Sfilo a Roma e non vendo”. Applausi da destra

lavinia biagiotti

Lavinia Biagiotti Cigna, presidente e ceo di Laura Biagiotti, è inarrestabile. Anche in questi giorni di vacanza, lei continua a essere un vulcano di creatività. E non potrebbe essere altrimenti, visto che il mese prossimo sarà in piazza del Campidoglio, a Roma, con la collezione primavera/estate 2021 e poi a Milano, per la Fashion Week, alla quale parteciperà con un evento digitale. E non venderà agli stranieri. Applausi a questa coraggiosa imprenditrice soprattutto da destra.

“Ben vengano le iniziative come quella della stilista Lavinia Biagiotti Cigna, per rilanciare un settore cruciale del Paese. La moda, non solo lusso ma eccellenza capace di creare valore, posti di lavoro, e ricchezza. Attenti dunque a questo settore che sta soffrendo molto dopo l’emergenza Covid e soprattutto dopo la proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre”. Così il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Pensiamo a quanta percentuale di Pil c’è dietro il settore della moda e del Made in Italy di cui ci vantiamo in tutto il mondo.

Le grandi sartorie delle città d’arte, gli alberghi di lusso come il Plaza e l’Excelsior sono chiusi, e sono settori che fanno lavorare molta gente. I grandi azionisti sopravviveranno a questo annus horribilis, ma i posti di lavoro? Ecco perché questa filiera va sostenuta e salvaguardata”, conclude il senatore di Forza Italia.

“Prima di tutto dobbiamo ringraziare il settore della moda perché durante il lockdown e il periodo della pandemia è stato protagonista di innumerevoli iniziative di solidarietà, donando camici e mascherine. La moda ha mostrato grande sensibilità verso i bisogni dettati dalla pandemia e abbiamo visto gli sforzi di stilisti come Biagiotti e altri del suo calibro per promuovere il Made in Italy nel mondo, riorganizzando anche le sfilate con il digitale”. Così la capogruppo di Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini.

“La scelta di Lavinia Biagiotti Cigna di riprendere a sfilare, di farlo nel centro di Roma pur nel rispetto di tutte le norme Covid, è un segnale di speranza e di ripresa importante per la moda italiana. Così come non possiamo che condividere il suo grido d’allarme sulle tante aziende del settore che sono passate o rischiano di passare in mani straniere”. Lo dice all’Adnkronos l’Europarlamentare di Fratelli d’Italia Carlo Fidanza, capo delegazione di FdI. “La moda italiana è un eccellenza mondiale – sottolinea Fidanza – perché legata al genio e allo stile italiano. E’ un patrimonio nazionale che la politica deve sostenere e difendere”, conclude.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *