Le belle abitudini. Quando il Vigile è solidale e ci allarga il cuore

I Vigili urbani sono da sempre croce e delizia dei cittadini romani. Il mitico Albero Sordi non a caso volle interpretare proprio il Vigile in una sua celebre pellicola, perché il ‘pizzardone’ cosi come il tassinaro e poche altre figure professionali rappresentano come e meglio di qualunque racconto l’idea della romanità. Certo le cose sono un po’ cambiate e i tempi corrono. Il Corpo della Polizia municipale di Roma si è modernizzato e si è messo al passo con i tempi. Ma quella carica di umanità magari un po’ burbera ma con il cuore d’oro non ha mai abbandonato i nostri vigili. Certo la mattina quando vediamo le pattuglie appostate dietro i semafori magari ci mangiamo le mani. Perchè anche se non si può avremmo voluto approfittare di quel giallo e invece siamo costretti a fermarci. Ma poi se ci riflettiamo bene lo sappiamo che è per la nostra sicurezza, e magari scherziamo su wattshaapp con qualche nostro amico che fa parte del Corpo. Stavo per prendere una multa, questa volta non ti parlavo più per una settimana. Ma i vigili urbani non servono solo per regolare il traffico, o elevare quelle antipatiche contravvenzioni. A volte sono dei veri e propri angeli custodi, come è avvenuto per due agenti del municipio 14, zona Monte Mario. Perché le belle abitudini non vanno mai dimenticate.

I Vigili urbani del Municipio 14 aiutano coppia di anziani in difficoltà. Le belle abitudini di cui Roma ha bisogno 

E successo nel Municipio 14, zona Monte Mario. I Vigili urbani hanno intercettato una anziana signora per strada. Che camminava con difficoltà appoggiandosi alle sue stampelle. Gli agenti si sono avvicinati e hanno chiesto alla donna se avesse bisogno di qualcosa. Così hanno scoperto che si stava dirigendo verso la farmacia più vicina per comperare una medicina al marito di 92 anni. Detto fatto i due agenti della pattuglia hanno scortato l’anziana donna prima in farmacia e po fino a casa. Dove hanno anche riscontrato una situazione di forte fragilità sociale. Così rientrati al Gruppo hanno proposto ai colleghi di fare al volo una raccolta fondi. L’idea è stata accolta subito con entusiasmo e le donazioni raccolte sono state portate ai due anziani. Per le prime esigenze alimentari e per le medicine di cui hanno bisogno. Ma l’azione di solidarietà dei Vigili del quattordicesimo Gruppo non è finita qui. È stato attivato un monitoraggio permanente sulla coppia grazie all’ausilio del nucleo della Polizia locale specializzato nell’assistenza agli emarginati. Davvero una bella storia, che in un momento in cui leggiamo e vediamo tante brutte notizie ci fa guardare al futuro con più ottimismo. E ci allarga il cuore.

https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fwww.comune.roma.it%2Fromaiutaroma%2Fit%2Fle-belle-abitudini-galleria.page%3FcontentId%3DGAL23657&h=AT2hEsl5Qop7969RRlySFEgfREJrlnu30ZAUuF0-UO-kNipJYwJtRWnZH_P5hpQe-3VAdcgFhZIqnKl4pXVrIlIbqUw0NR-c_mZjHyILilIounoNmlwpOhdFS6XP0J0&s=1

Per approfondire