Lifesaving, altro che gare di bagnini: da oggi il campionato italiano estivo

Lifesaving

Con il Lifesaving, lo Stadio del Nuoto di Roma e’ tornato ad essere protagonista dei grandi eventi nazionali ed internazionali.
Dopo il 58° trofeo Sette Colli e i 47simi campionati europei juniores di nuoto e i categoria di tuffi, che si sono da poco conclusi, il testimone passa al nuoto per salvamento. Da oggi a domenica 25 luglio e’ in programma il campionato italiano estivo Lifesaving che abbraccia tutte le categorie: dagli esordienti A in gara fino al 23, ai ragazzi, junior, cadetti e senior. Alle gare esordienti sono iscritti 100 atleti di 28 societa’ (272 presenze gara), a quelle delle altre categorie si contano 633 atleti di 63 societa’ per un totale di 1740 presenze gara.


Lifesaving: la Nazionale di salvamento


La Nazionale di salvamento e’ in collegiale a Roma negli stessi giorni, per effettuare una serie di test e valutazioni, anche in chiave World Games 2022 (Birmingham, 7-17 luglio) e Mondiali 2022 (Riccione, 17 settembre – 3 ottobre). Per gli azzurri, guidati dal commissario tecnico Antonello Cano, si tratta del sesto raduno stagionale, il primo a Roma, dopo i due a Milano e i tre a Riccione, di cui due riservati alle gare in mare.

Che cos’è il “salvamento sportivo”

Il lifesaving, in italiano “salvamento sportivo”, considerato dai non addetti ai lavori come l’insieme delle “gare tra bagnini”, è in realtà una vera e propria realtà sportiva agonistica, al pari di nuoto, pallanuoto e delle altre discipline della Federazione Italiana Nuoto. 

Per approfondire