L’Italia ancora in zona rosso scuro: oggi 30mila contagi e ancora 108 morti. Positività alta

covid contagi

E’ di 30.310 nuovi casi e 108 morti il bilancio delle ultime 24 ore della pandemia da covid in Italia. Sono stati effettuati 247.741 tamponi da ieri, per un tasso di positività del 12,2%. In terapia intensiva figurano attualmente 308 persone, 7.020 i pazienti ricoverati con sintomi. In calo di altre 59.403 unità il numero complessivo delle persone positive, che ora si attesta a 893.175. Da ieri si registrano 90.017 guariti, che portano il totale a 16.119.286 da inizio pandemia.

Lazio, aumentano contagi e ricoveri ma scendono i decessi e le intensive

“Oggi nel Lazio, su 7.051 tamponi molecolari e 19.900 tamponi antigenici per un totale di 26.951 tamponi, si registrano 3.038 nuovi casi positivi (+155); sono 4 i decessi (-12), 784 i ricoverati (+10), 46 le terapie intensive (-3) e +3.522 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,2%. I casi a Roma città sono a quota 1.553”. Lo riferisce l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, nel bollettino regionale Covid. Sono 139.806 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 784 ricoverati, 46 in terapia intensiva e 139.012 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 1.398.932, i morti 11.272, su un totale di 1.550.046 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

L’Italia ancora in rosso scuro questa settimana

Italia anche questa settimana in rosso scuro, nella fascia di maggior rischio Covid, secondo l’ultimo aggiornamento della mappa a colori dell’Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie). La mappa viene elaborata sulla base dei nuovi casi registrati negli ultimi 14 giorni ogni 100mila abitanti e del tasso di positivi tra i test effettuati, ponderati per il tasso di vaccinazione della popolazione. Il rosso scuro è il colore che accomuna diverse aree del continente: tutta la Francia, la Finlandia, l’Austria, il Portogallo, buona parte della Spagna (in cui figurano poi piccole aree in rosso più chiaro e due regioni a Sud in grigio per via di un livello di test inferiore a 600 per 100mila abitanti). Il Belgio e la Slovenia restano divisi fra le due tonalità di rosso, mentre in Grecia prevale maggiormente il rosso scuro.

Nessuna area in verde in Europa

Nessuna area risulta in verde questa settimana. Mentre le uniche aree gialle sono in Irlanda (la maggior parte del Paese, tranne una regione in rosso chiaro), in metà Danimarca, e in Slovacchia (quasi per intero salvo una piccolissima area in rosso chiaro). Il rosso chiaro è il colore dell’Islanda, della Lettonia e dell’Estonia e caratterizza parte della Croazia, dove il resto del territorio è grigio, colore che avanza in sempre più aree d’Europa, per via di un livello di test insufficiente per determinare la stratificazione del rischio Covid. Interi Paesi sono in questa situazione: è in grigio Interi Paesi come l’Ungheria, la Repubblica Ceca, la Polonia, la Lituania, la Norvegia, la Svezia, i Paesi Bassi, la Romania, la Bulgaria. Per la Germania risultano “insufficienti dati disponibili” ai fini della mappa.

Per approfondire