L’Italia dispiega le Forze Armate contro gli incendi boschivi in tutto il territorio

incendi dolosi

E’ iniziata la campagna anti incendi boschivi 2022, che durerà fino al 30 settembre. Vedrà operare congiuntamente personale e mezzi della Difesa, della Protezione Civile e del Corpo dei Vigili del Fuoco nelle attività di spegnimento sul territorio nazionale. Le Forze Armate parteciperanno alla campagna con 10 elicotteri con relativo equipaggio di volo. Tra questi aeromobili, 5 sono in forza a diversi Reggimenti dell’Aviazione dell’Esercito. Nello specifico 1 HH-412A e 1 HH-205A in prontezza presso la base di Viterbo,. Ulteriori 2 HH-412A pronti al decollo in località Cagliari e Lamezia Terme, 1 UH-90A a Rimini. A questi si aggiunge 1 AB-212 della Marina Militare, a Catania, 2 HH-139 dell’Aeronautica Militare in prontezza all’aeroporto di Trapani Birgi e di Decimomannu e altri 2 aeromobili NH 500 in uso all’Arma dei Carabinieri.

Ecco i mezzi spiegato contro gli incendi

Con questi assetti, la Difesa e la Protezione Civile hanno aumentato, rispetto allo scorso anno, il numerico di aeromobili facenti parte della flotta nazionale. Flotta resa disponibile per la Campagna anti incendi boschivi. Questa sarà infatti composta da 34 mezzi aerei, 24 dei quali messi a disposizione dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (15 Canadair, 5 Erickson S64F e altri 4 AB-412). A bordo dei quali opereranno anche piloti delle Forze Armate. L’impiego della flotta delle Forze Armate per la campagna 2022 sarà di competenza del Centro operativo aereo unificato (Coau) del Dipartimento della Protezione Civile, in stretto coordinamento con il Comando operativo di vertice interforze (Covi).

Un opuscolo insegna a difendersi dagli incendi

Informazioni su come proteggere le abitazioni dal rischio di incendio di vegetazione. E anche su come valutare la sicurezza della propria abitazione rispetto agli incendi di vegetazione nelle aree di interfaccia urbano-rurale. È questo l’obiettivo dell’opuscolo rivolto ai non addetti ai lavori. Realizzato dal dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, che verrà presentato lunedì 20 giugno alle ore 9.30 in diretta streaming sul sito dei Vigili del fuoco e su interno.gov.it.

Domani si presenta in streaming il vademecum

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Anci, muove dal dato rilevato in questi ultimi anni in base al quale sono sempre più frequenti gli incendi nel nostro Paese. I quali coinvolgono, danneggiandole, abitazioni e infrastrutture che si trovano a diretto contatto con le aree naturali, nonostante l’impegno profuso dalle forze di soccorso. Interverranno il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il presidente del Consiglio nazionale di Anci Enzo Bianco, il capo dipartimento Laura Lega e il capo del Corpo Guido Parisi.

Per approfondire