L’Italia piega solo ai rigori i Leoni d’Inghilterra: e ora si punta al Mondiale

italia inghilterra (2)

Solo i rigori piegano i Leoni d’Inghilterra. L’Italia è campione d’Europa. Gli azzurri di Mancini a Wembley trovano un trionfo storico, che le mancava dal 1968. L’Inghilterra padrona di casa è stata battuta ai calci di rigore dopo l’1-1 al termine dei tempi supplementari. L’Italia torna ad alzare un trofeo dopo 55 anni di digiuno. La tensione si è sciolta e anche il ct azzurro Roberto Mancini è scoppiato in lacrime dopo il rigore parato da Gigio Donnarumma. E adesso si punta decisamente al Mondiale

Esplode la festa a Londra e in Italia

Esplode la festa a piazza del Popolo a Roma. Incontenibile la gioia e l’esultanza dei 2500 tifosi presenti al Football Village della Uefa per la vittoria dell’Italia che ha battuto l’Inghilterra ai calci di rigore. Sventolano i tricolori in tutta la piazza. “Siamo i più forti”, urlano i tifosi. “In Europa ci siamo solo noi”. Immancabile il “popopo” cantato e ballato sulle note di Seven Nation Army. Gli azzurri dopo il successo sull’Inghilterra ai calci di rigore cantano “Notti Magiche” tutti insieme. Lacrime e abbracci in campo. Anche Spinazzola da poco operato al tendine d’Achille festeggia in campo in stampelle.

Anche Berrettini in tribuna a Wembley

Da Tom Cruise ai finalisti di Wimbledon Djokovic e Berrettini oltre ovviamente al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier inglese Boris Johnson e alle teste coronate dei Duchi di Cambridge. C’era anche il principe William, nel duplice ruolo di rappresentante della Famiglia Reale e presidente onorario della Federcalcio inglese con al fianco la moglie Kate. Non mancano le personalità in tribuna a Wembley per assistere alla finalissima degli Europei tra Italia e Inghilterra. Elenco di vip nutritissimo, da David Beckham a Kate Moss passando per Luis Figo. Ad assistere al match anche il presidente dell’Uefa organizzatrice del torneo, Aleksander Ceferin, e il n.1 della Fifa, Gianni Infantino.

Per l’Italia, al fianco di Mattarella il presidente della Figc, Gabriele Gravina. E ancora il sottosegretario con delega allo Sport, Valentina Vezzali ed Evelina Christillin membro aggiunto dell’Uefa. Ospite della Football Association, la Federcalcio inglese, Sir Geoff Hurst, campione del mondo con la Nazionale dei Tre Leoni nel 1966.

Per approfondire