Mense scolastiche, da lunedì si riapre. Tra paure e incertezza

Le mense scolastiche degli Istituti di competenza di Roma Capitale riapriranno regolarmente da lunedì 14 settembre. Così come dallo scorso mercoledì 9 sono attivi i servizi di refezione presso gli asili nido comunali. Il Comunicato ufficiale del Dipartimento per i servizi educativi e scolastici di Roma Capitale non poteva essere più perentorio. E apparentemente non lascia spazio a dubbi o incertezze. È il Miur che decide le date per le riaperture, chiariscono dal Campidoglio. E i dirigenti scolastici in piena autonomia sentiti i singoli consigli di Istituto si adeguano. O in caso di effettiva i ossibilita, propongono delle date o delle modalità alternative. Ma invitiamo tutti alla massima collaborazione per la ripresa effettiva del servizio in piena sicurezza. Visto che si tratta di un bacino che arriva a circa 150 mila utenti al giorno. Fin qui la ufficialità, ma dubbi e paure rimangono. In questa vigilia scolastica che sembra diventare sempre più difficile è ansiogena per tutti. Famiglie e docenti compresi.

Infatti molte società che gestiscono servizi di ristorazione scolastica hanno chiesto maggiori garanzie per i lavoratori. Che possono tenete pulite le mense, ma non provvedere direttamente alla igienizzazione dei locali. E che devono essere formati. E dotati di protezioni individuali adeguate. Cose che non sempre finora sono accadute.

Mense scolastiche, a Roma esplode la polemica e ora si rischia lo sciopero

Evitare i disagi, la raccomandazione del Campidoglio ai gestori delle mense scolastiche. Ma tra gli operatori cresce la protesta

Invitiamo tutti ad adoperarsi al massimo per evitare i disagi. Questo chiede direttamente il Campidoglio agli operatori e alle dite che si occupano della refezione scolastica. E che da lunedì prossimo dovranno garantire i pasti per circa 150 mila bambini delle scuole pubbliche comunali. Un giusto richiamo da parte dell’amministrazione, certo. Ma in realtà tutti sono pronti da un pezzo. E si è lavorato anche sui dettagli, comprese le offerte di menù differenziati. Con cibi adatti anche in un periodo di emergenza sanitaria come questo. Senza alterare l’equilibrio della dieta dei nostri ragazzi. Le perplessità semmai vengono proprio dall’operato del Comune. Perché tutti vogliono la certezza che i locali delle mense siano stati igienizzati a fondo. Come avviene per le classi. Cosa che purtroppo lavoratrici e operatori in questo caso non possono controllare. Così si devono fidare, prendendosi una grossa responsabilità. E andando a chiedere direttamente notizie ai presidi e ai dirigenti scolastici. Sperando che alla fine vada tutto bene. Ma pronti perfino allo sciopero, se la sicurezza di lavoratori e alunni non dovesse essere garantita appieno.

In questa ripresa della scuola che tra ritardi, buona volontà e autogestione approssimativa assomiglia sempre più a un film tragicomico. Sperando che alla fine lo stellone italico ci protegga. E che non accada davvero niente.

https://www.ilcorrieredellacitta.com/news-roma/roma-mense-scolastiche-ristorazione-pronte-a-riaprire-gia-dal-14-settembre.html

Per approfondire