Morto in monopattino a Corso Trieste: si cercano testimoni su un pirata della strada

monopattino

E’ stato rinvenuto a terra in una pozza di sangue con a fianco un monopattino. L’uomo, un 63enne, e’ stato trovato due giorni fa mentre giaceva sull’asfalto della via, nei pressi di Corso Trieste a Roma. Vicino a lui gli effetti personali e un monopattino. Trasportato all’Umberto I il 71enne e’ deceduto nel primo pomeriggio di ieri. Non e’ ancora chiaro il motivo dell’incidente.

La vittima è, Antonio Supino, 63 anni che dopo la caduta è stato portato all’Umberto I dove è poi deceduto. L’incidente è avvenuto la mattina del 9 novembre tra le 7 e le 8 in via Anapo, dove è stato trovato il monopattino e una macchia di sangue a terra. Sul posto è intervenuta la scientifica per il rilievi. Sono in corso le indagini della polizia per chiarire la dinamica dell’incidente.

Chi è l’uomo morto in monopattino

Come riferisce il Corriere della Sera dare l’allarme sarebbero stati alcuni abitanti svegliati dal rumore provocato dalla fatale caduta dell’uomo contro alcuni scooter parcheggiati. Le sue condizioni sono apparse subito disperate: non era cosciente e aveva traumi al volto e alla testa. I medici di un’ambulanza dell’Ares 118 lo hanno trasferito in codice rosso in ospedale, dove però il 63enne ha cessato di vivere poco dopo.

Non si esclude nemmeno l’ipotesi che Supino, sposato e padre di quattro ragazzi, grande appassionato di cani, che come ogni mattina era impegnato nella consegna dei quotidiano, dopo aver lasciato l’auto della moglie, una Volkswagen rossa, forse in un parcheggio poco distante, possa essere rimasto coinvolto in un incidente insieme con un altro veicolo che si è poi allontanato senza prestargli soccorso. Si cerca quindi un pirata della strada.

Una quindicenne di Latina in coma

L’incidente mortale avvenuto due giorni fa a Roma Quinto porta a 5 il bilancio delle vittime a bordo di monopattini a Roma, con decine di feriti, alcuni dei quali ricoverati in ospedale in condizioni gravi. Come la quindicenne di Latina che è in coma in un ospedale romano da 5 giorni. Era dovuta atterrare addirittura l’eliambulanza lo scorso mercoledì pomeriggio per soccorrere la quindicenne che, a bordo di un monopattino elettrico, sarebbe stata colpita in pieno volto da una donna che stava aprendo lo sportello della sua Jeep parcheggiata a bordo strada. La giovane, trasferita immediatamente a Roma, versa adesso in coma e c’è apprensione per le sue sorti.

Per approfondire