Negozi, promozioni dal primo luglio. In Regione passa all’unanimità la norma per il commercio (video)

Saldi anticipati al primo luglio. Con questo voto all’unanimità il Consiglio regionale del Lazio ha modificato il Testo Unico sul commercio permettendo ai negozi di anticipare di un mese l’avvio delle tradizionali campagne di promozioni di inizio estate. Che fino ad ora potevano iniziare proprio nei primi giorni del mese di agosto. La modifica potrebbe avere anche un carattere di più lunga durata, qualora l’emergenza Covid 19 anche nella nostra Regione si protraesse per tutto il 2020. Era una richiesta molto forte arrivata alla Regione da tutte le sigle rappresentative del mondo del commercio. E che ha visto una maggioranza assolutamente larga e trasversale in Aula a via della Pisana. Significherà per i negozi poter svuotare più rapidamente le giacenze di magazzino e poter pagare i fornitori e le banche. Ma anche per molte famiglie e cittadini i saldi anticipati e prolungati potranno servire a rinnovare il guardaroba dopo il lockdown. Senza spendere una fortuna. Visto che in questo periodo di soldi ne girano veramente pochissimi. Soddisfazione e’ stata espressa dal presidente del Consiglio regionale Buschini e dal vice presidente della giunta Daniele Leodori. Mentre  anche le opposizioni hanno dato il loro contributo con un importante lavoro di ascolto della categoria dei commercianti e con la presentazione di proposte mirate in commissione.

http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.regione.lazio.it%2Frl_main%2F%3Fvw%3DnewsDettaglio%26id%3D5559&h=AT0PrgSHDmtLH0pt_hqHUGkn7ppqUC_EfsNkH04ys00m5dFW6sDPCYXTv2cZRu7SeFT3dOBni1z6WBd-6irWHA_L08eYah-m7Ey3ixsXriH6BrQt2i2T-nCN-dTmaQ8&s=1

Massimiliano Maselli (FDI), dall’opposizione scelta di grande responsabilità su promozioni e saldi 

Una scelta di grande responsabilità. Così ha definito il percorso bi partisan che ha portato alla rapida modifica del Testo Unico del commercio il voce presidente della commissione Massimiliano Maselli. L’esponente di Fratelli d’Italia insieme al collega di partito Giancarlo Righini ha valuto ribadire che sulle questioni vitali per l’economia della Regione c’è da parte di tutte le forze politiche un grande senso di responsabilità. Così è stato possibile un iter della legge molto accelerato, con la chiusura proprio mercoledì scorso in Aula di tutto il provvedimento. Che in realtà  modifica solo due articoli della vecchia legge, ma fondamentali. Perchè il nuovo testo consente di lanciare promozioni commerciali anche nel mese prima della ufficiale apertura dei saldi. E varrà per luglio, ma se le condizioni non muteranno anche per il periodo natalizio. Una boccata di ossigeno, una volta tanto nel segno di una buona politica. Che non ha litigato sui contrasti di partito ma è riuscita a dare una risposta all’Inter se generale. Speriamo sia un buon auspicio anche per il futuro, intanto almeno da questo punto di vista i commercianti del Lazio possono tirare un piccolo sospiro di sollievo.

 

Regione Lazio, è legge la deroga al divieto di sconti pre-saldi

Regione Lazio, è legge la deroga al divieto di sconti pre-saldi

Pubblicato da Extra Tv su Mercoledì 27 maggio 2020