Nicola Morra, il sabotatore dell’Antimafia ora contro la Barilla

Nicola Morra

A Nicola Morra dovrebbero dare la commissione boicottaggio. Non gli basta l’antimafia, deve mettere bocca su tutto. Persino su quello che dicono alla Barilla.

In questo paese si rischia davvero a pronunciare opinioni. Guido Barilla ne ha espressa una, che può anche essere giudicata come controversa: “I giovani rinuncino ai facili sussidi”, è stata la sintesi facile dei titoli di giornale rispetto ad un ragionamento che potremmo definire un po’ più complesso.

Nicola Morra e quella poltrona

Ma non è il merito di quello che dice Barilla il tema che vorremmo affrontare. Bensì la reazione “istituzionale” del presidente della commissione antimafia, che si sente in diritto di intervenire a gamba tesa: “Tanti si stanno indignando per le parole di Guido Barilla. Iniziamo con il boicottare i prodotti dei suoi marchi. L’indignazione sarà più efficace.

Che cosa vuole ottenere Nicola Morra con la sua bravata contro un’azienda italiana che dà da lavorare a tantissimi italiani? La vuole chiudere? Ridurla in ginocchio? L’alternativa al lavoro è il reddito di cittadinanza?

Al fondo, c’è una mentalità davvero odiosa verso chi produce nel nostro paese ed è la conferma dell’inadeguatezza della cosiddetta classe dirigente pentastellata.

Grave minacciare il boicottaggio

Minacciare il boicottaggio di un’azienda è davvero grave, perché significa contribuire ad impoverire il nostro Paese che invece ha bisogno di recuperare dopo la crisi determinata da una pandemia che ancora fa male.

Nicola Morra a volte agisce in maniera davvero irresponsabile e non dovrebbe sedere su una poltrona prestigiosa come quella della commissione antimafia. Che usa come grancassa per le sue sparate propagandistiche, senza alcun senso delle istituzioni.

L’unico auspicio è che sia il popolo, sin dalla elezioni che prima o poi ci saranno, a boicottare quelli come Morra e i Cinquestelle. Vederli ancora in Parlamento a dettare lezioni che non possono impartire sarebbe davvero criminale. Gli anni che ci lasciamo alle spalle dovrebbero essere stati più che sufficienti.

Per approfondire