“Non ho pane e latte”: i carabinieri portano da mangiare a una 91enne a Vigne Nuove

carabinieri Vigne Nuove

‘Non ho pane e latte”. E’ la richiesta arrivata alla Centrale Operativa del Gruppo carabinieri di Roma da un’anziana di 91 anni, sola e invalida, che ieri mattina ha chiamato in lacrime i militari. Una pattuglia della stazione dei carbinieri di Roma Città Giardino è stata inviata a casa della donna, residente in zona Vigne Nuove, dove ha trovato l’anziana sola e in lacrime, che lamentava la mancanza di pane e latte. La donna è stata assistita dai militari che si sono subito recati al supermercato più vicino per comprare e offrire i beni richiesti. La donna ha ringraziato i carabinieri per l’aiuto offerto.

Dai carabinieri di Vigne Nuove un gesto di grande umanità

La pandemia ha messo in ginocchio e alla fame milioni di italiani. Come ha riportato un recente studio a livello nazionale ogni giorno alla Caritas si presentano in media 629 nuovi poveri. Una persona su quattro (24,4%) è il vicino della porta accanto, vale a dire persone che prima non avevano mai avuto bisogno, per un totale di 453.731 nuovi poveri.
Si calcola che dal primo settembre 2020 al 31 marzo di quest’anno la Chiesa italiana ha sostenuto 544.775 persone, facendo una media sono 2.582 al giorno. Anche in questo caso la maggioranza è rappresentata da italiani (57,8%).

Come riporta la Fondazione Ozanam in un’intervista a Vatican News, diverse famiglie si trovano senza sostegno da un giorno all’altro. Oltre al caso limite dell’anziana di Vigne Nuove, costretta a chiedere aiuto ai carabinieri «Non tutti – dice il vicepresidente Roberto Cipriani –  hanno i nonni o i genitori anziani che, grazie alla loro pensione, riescono ad aiutare i familiari che ne hanno bisogno. Questa è una situazione lampante, evidentissima. Le chiusure degli esercizi per la ristorazione, ma potrei parlare anche dei teatri, delle sale da concerto musicale, delle palestre o altri esercizi commerciali, hanno provocato tanta difficoltà nella gente. È evidente tutto questo».

Per approfondire