Ostia, la ciclabile è ancora un cantiere tra buche e caos

È ancora un cantiere la pista ciclabile che dovrebbe rivoluzionare il lungomare di Ostia. Tra i dubbi e le proteste dei residenti e degli operatori della Polizia locale. E probabilmente verrà consegnata alla cittadinanza verso la fine del mese di agosto. Dunque di fatto quasi alla conclusione dell’estate. Ma non sembra esser questo il problema principale di questa nuova opera targata Cinque Stelle. Quanto piuttosto il fatto che secondo le opposizioni la ciclabile andrebbe a togliere  molti parcheggi nel tratto dalla rotonda a via Capitan Consalvo. Mettendo in difficoltà residenti, turisti e gestori degli stabilimenti balneari. Ma a preoccupare è anche l’asfalto dissestato che potrebbe rappresentare un’insidia in primo luogo per gli stessi ciclisti. Causando incidenti e cadute. Proprio per questo è intervenuto il consigliere comunale del M5S Paolo Ferrara, che ha voluto rassicurare tutti. L’asfalto è in fase di rifacimento, ha dichiarato Ferrara. E quando l’opera sarà completata metteremo a tacere le malelingue.

Ma non tutti sono convinti, ad iniziare proprio dalla Municipale. Come Raffaele Paciocca, sindacalista della Polizia locale di Roma Capitale. Preoccupa la promiscuità di alcuni tratti della ciclabile, ha detto Paciocca. Che saranno percorsi tanto da mezzi pesanti quanto dalle biciclette. Senza che ad oggi sia chiaro quale sarà il sistema di protezione della carreggiata.

 

A Ostia la ciclabile della discordia. Lavori a rilento, saltano i parcheggi e l’asfalto è una groviera

Problemi anche per l’Atac a causa dei lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile sul lungomare di Ostia. Infatti l’azienda del trasporto pubblico capitolino ha dovuto sopprimere una decina di fermate delle linee 061 e 062 tra via Giuliano da Sangallo e via Cristoforo Colombo. E le stesse linee hanno subito una deviazione, e ora i bus transitano in vite parallele sull’entroterra. Questo proprio nel pieno della stagione turistica, che pur fiaccata dal covid qui ad Ostia non sta andando affatto male. Considerata la maggiore presenza di molti cittadini romani che per forza di cose quest’anno hanno rinunciato a partire per le vacanze. E che ora si ritrovano un tratto di lungomare letteralmente nel caos. Senza ciclabile, senza autobus e senza parcheggi. Complimenti per il tempismo.

Bordoni (Lega), non è tempo di esperimenti. Mobilità sconvolta, e non sappiamo quanto costano i lavori.

Contro la gestione dei lavori della nuova pista ciclabile di Ostia si è espresso anche il consigliere comunale della Lega Davide Bordoni. Che non ha risparmiato critiche pesanti alla Raggi ma anche alla locale giunta municipale. Quest’anno non doveva essere proprio stagione per gli esperimenti, ha dichiarato Bordoni a Roma Today. Questi lavori sono inutili e dannosi e stanno pregiudicando la stagione estiva. Dove sono finiti tutti i parcheggi? Tra divieti di sosta e cantieri tutta la viabilità sul lungomare è stata sconvolta. Proprio nel periodo peggiore per fare dei lavori. Assurdo, migliaia di parcheggi persi in una località balneare in pieno agosto. In più vogliamo sapere quanti soldi pubblici sono stati spesi per quest’opera, ha concluso Bordoni. Perché si tratta di soldi pubblici, e qui la maggioranza dei cittadini era contraria. Ma ovviamente nessuno li ha ascoltati. E si è voluti andare avanti lo stesso a tutti i costi. Così ora le conseguenza sono sotto agli occhi di tutti.

https://ostia.romatoday.it/pista-ciclabile-ostia-lavori-ultime-notizie.html

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *