Ostia, tende da campo abbandonate davanti al Grassi

Tende da campo abbandonate davanti all’ospedale Grassi di Ostia. È questa la denuncia di Maricetta Tirrito, presidente del Laboratorio Una Donna. Una associazione al femminile molto attiva sul sociale in tutto il territorio di Ostia e in altre zone fragili del municipio X. Vorrei capire una cosa, attacca la Tirrito. Cosa ci fanno, ormai da circa un mese, due tende davanti al Grassi a Ostia? Una si trova proprio davanti al pronto soccorso, l’altra in prossimità del parcheggio esterno. Entrambe sono chiuse, non funzionanti. Infatti i pazienti che arrivano per sospetti casi di Covid 19 passano direttamente dal pronto soccorso. Con grandi rischi per tutti, come è assolutamente evidente. Visto che comunque il Grassi rimane l’unico ospedale di questo quadrante della città in grado di fare triage differenziati e che continua ad assistere centinaia di persone affette da patologie anche gravi ma diverse dal coronavirus.

 

Al Grassi di Ostia tende da campo montate e abbandonate. E i malati Covid passano dal pronto soccorso

Due tende da campo probabilmente della protezione civile sono state montate e abbandonate proprio davanti all’ospedale Grassi di Ostia. È questa la denuncia effettuata da Maricetta Tirrito presidente dell’associazione Una Donna. Uno spreco inconcepibile in piena emergenza coronavirus. Considerando anche il fatto, prosegue la Tirrito che è di queste ore la notizia che il Grassi diventa Polo per il Covid 19. Le due tende si trovano una davanti all’ingresso, e l’altra in prossimità del parcheggio del nosocomio del litorale. Quanto saranno costate? E in ogni caso una volta montate perché non attrezzarle e non utilizzarle al  meglio?

 

Tirrito, associazione Una Donna. Ma la Regione sa delle tende abbandonate?

Ma i vertici di Via della Pisana sanno delle due tende da campo abbandonate davanti al Grassi? Questa è la domanda che Maricetta Tirrito presidente dell’associazione Una Donna rivolge direttamente a Zingatetti e all’assessore D’Amato. Lo fa con un comunicato stampa ripreso dal quotidiano telematico Il Faro. Perché se è vero che il Grassi diventerà centro Covid per questa parte del litorale e della città uno spreco del genere sembra inconcepibile. Oltre al fatto che non ha senso far passare i malati Covid dal pronto soccorso dove si rischiano di infettare anche pazienti con diverse patologie. O di far aspettare ore in ambulanza chi ha invece bisogno di cure urgenti. Serve che la Regione intervenga subito se non lo fa direttamente la struttura sanitaria competente. Utilizzare le tende che già ci sono e creare percorsi protetti sarebbe cosa sensata e giusta, in linea con i protocolli sanitari vigenti. Per contenere il contagio e non buttare al vento soldi pubblici. Quanto mai utili per combattere al meglio la pandemia e gestire l’emergenza.

Per approfondire