Partite Iva infuriate: “Fate schifo, vi verremo a bussare alla porta” (video)

partite iva montecitorio

Partite Iva infuriate. Ennesima protesta di un lavoratore, di un padre di famiglia. Nel video l’uomo esprime tutto il suo disappunto per questa situazione e soprattutto per come è gestita. Vicino al video Giovanni scrive: “A 46 anni,dopo 32 di lavoro tutto potevo immaginare ,ma questo non lo avrei mai pensato,dover mandare aff… il presidente e i suoi supporter…. questo è solo la scintilla prima di perdere tutto”. Giovanni esordisce mandando di cuore a quel Paese soprattutto i comunisti, responsabili con la loro mentalità burocratica e totalitaria di questo state di cose. “Se stasera comincia a mancare da mangiare – dice – noi parrucchieri, ristoratori, baristi, etc., è giusto che vi veniamo a bussare a casa. E ci fate mangiare e ci mantenete”.

Le partite Iva scendono in piazza

E poi dice: “50 giorni di chiusura e adesso ancora un mese? Ma vi rendete conto in mano a chi ci avete messo? Andate aff… chi è di sinistra o dei 5stelle mi tolga l’amicizia, eviti di salutarmi per strada non vengano più nel mio locale a trovarci. E non è che sono cattivo io, è che loro ancora garantiscono e sostengono uno Stato dittatoriale. Gli stalinisti fateli nelle cantine di casa vostra”. E prosegue: “Immigrati per strada che fanno i loro bisogni e bivaccano, nelle comunità di rom c’è gente in giro che nessuno controlla, a Roma c’è stata addirittura la manifestazione il 25 aprile. E noi il giorno dopo leggiamo che dobbiamo stare ancora chiusi per più di un mese”.

“I miei figli chi me li mantiene?”

“Ai miei figli e ai miei nipoti ma chi me li mantiene? Io mi auguro che presto tutte le partite Iva vengano a dimostrare nelle piazze, per bloccare il sistema. Un sistema prima di tutto abusivo: nessuno li ha votati e stanno governando, e ci hanno tolto la libertà. Ma vi rendete conto di dove ci state portando? Noi abbiamo le nostre famiglie, con i 600 euro non ci facciamo nulla. E poi c’è questo tranello che dobbiamo chiedere i 25mila euro a buffo e poi pagarvi gli interessi? E’ questo il piano, obbligarci a chiedere quei soldi per ridurci sul lastrico? Signori, io da stasera sono pronto a scendere in piazza. Altrimenti facciamo che chi lavora per lo Stato ci donasse mezza busta paga. Le risorse sono finite e le dispense sono vuote. Fate schifo”, conclude.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *