Piazza Vittorio, dopo la diffida degli abitanti, Raggi e Ama si muovono (3 video)

piazza vittorio (2)

Piazza Vittorio, all’Esquilino, sul piede di guerra. Gli abitanti non me possono più, e diffidano il primo cittadino Virginia Raggi affinché ripristini il decoro nella bellissima piazza porticata nel cuore di Roma. E guarda caso, dopo la diffida e gli articoli dei giornali (compreso il nostro), qualcosa sta cominciando a muoversi. Nei controlli all’Esquilino della Polizia Locale di Roma Capitale, ieri gli agenti del I Gruppo Trevi, Nucleo Esquilino, hanno svolto mirate verifiche a piazza Vittorio identificando 20 persone, uomini e donne senza fissa dimora a cui è stata offerta assistenza alloggiativa, contestualmente agli accertamenti identificativi di rito e per verificare la regolarità della loro posizione sul territorio nazionale. Al termine dell’attività, però, solo due persone hanno accettato l’ausilio della Sala Operativa Sociale di Roma Capitale.

A piazza Piazza Vittorio partono i controlli

I controlli sono stati eseguiti in collaborazione con il Commissariato Esquilino della Polizia di Stato e con il supporto del personale di Ama per la pulizia e sanificazione dei portici. E proprio l’Ama emette un pronto comunicato per dire che il suo lavoro in piazza Vittorio ferve. “A piazza Vittorio Ama svolge tutti i servizi di igiene urbana con regolarità e secondo quanto programmato. La pulizia degli spazi comuni viene eseguita correntemente mediante l’ausilio di una spazzatrice con agevolatore e, per garantire adeguati standard di decoro, il personale aziendale provvede anche alla rimozione delle masserizie abbandonate e dei residui di bivacchi”. Lo comunica in una nota Ama Spa in relazione a quanto esposto ieri da alcune associazioni di cittadini e ripreso dai media.

L’Ama si difende

Tutta l’area – dice l’Ama – è quotidianamente presidiata attraverso servizi di pulizia sia attorno alle postazioni di cassonetti stradali sia in prossimità di punti sensibili come fermate metro, bus, ecc. Vengono poi giornalmente effettuate operazioni di spazzamento meccanizzato anche con veicoli dotati di lancia ad acqua per il lavaggio dei marciapiedi. La situazione è nota da anni: nella piazza, sotto i portici, dormono, bivaccano e vivono decine di senza tetto, per la maggioranza stranieri, così come nei giardini in mezzo alla piazza, recentemente bonificati dal comune. Da anni le tv, i giornali, le associazioni dei residenti, denunciano il degrado della zona. Ma solo ora, con le elezioni alle porte, il Campidoglio si decide a fare qualcosa.

I giardini risistemati due mesi fa

Sono anni che la situazione è sempre peggio. Due mesi fa la Raggi ha sistemato i giardini molto bene. Ma è durato poco, perché tutto è ricominciato come prima. Roghi, bivacchi, micro criminalità. Adesso, nuova diffida dei residenti e le cose si stanno muovendo. Ma non è possibile andare avanti così, il problema va risolto alla radice. E non è neanche possibile che si faccia qualcosa solo perché le elezioni incombono. Roma, non solo piazza Vittorio, ha diritto a qualcosa di meglio. La città deve tornare in possesso dei romani.

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/degrado-in-piazza-vittorio-a-roma_51400.shtml?fbclid=IwAR0QsVZDh6kjpKSgxmkQltnQgi1P_ADYs0OD7sa74P66V1AQ7HFirT247J8

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *