Ponte di Nona, il parco appena inaugurato è un letamaio. Ma il Comune grida al sabotaggio

Foto Roma Today. Il nuovo parco di Ponte di Nona sprofonda nella sporcizia. Con spazzatura accumulata tra i vialetti e in prossimità dei cestini non svuotati dall’Ama. Questo è emerso da un reportage condotto da Roma Today, e da una giornalista della medesima testata che abita in zona. Ma anziché chiedere scusa, comune e municipio hanno gridato al sabotaggio. Facendo balenare il sospetto che qualcuno abbia volontariamente svuotato i sacchetti di immondizia fuori dai contenitori. Per far fare all’amministrazione 5 Stelle una clamorosa figuraccia, in piena campagna elettorale. Un fatto sul quale sicuramente sarà opportuni fare luce, vista la gravità delle accuse. Ma intanto residenti e comitati avrebbero assicurato che la situazione era così da giorni. E che solamente nelle ore successive alla video denuncia, l’Ama avrebbe per la prima volta provveduto a una completa pulizia delle aree più degradate del nuovo parco.

I cittadini di Ponte di Nona chiamano in causa Ama e municipio

Dopo il video denuncia girato dalla giornalista di Roma Today Veronica Altimari e la sollevazione del comitato dei cittadini, Il Campidoglio spiega. “Il parco è una grande zona di circa 22 ettari . Con aree verdi, un laghetto, un’area sportiva e un’area giochi. È frutto di un’opera a scomputo realizzata da un privato con il quale il Dipartimento Ambiente stipulerà a giorni una convenzione, finalizzata a definire la gestione e la manutenzione ordinaria del parco, a carico del soggetto attuatore per i prossimi dieci anni. In attesa dell’attuazione della convenzione il privato stesso sta già garantendo la manutenzione ordinaria dell’area”.

Nella precisazione c’è la notizia: ad oggi la convenzione è in attesa di essere attuata. C’è però una verità, smentita dal video: “Il privato sta già garantendo la manutenzione ordinaria dell’area”. Così non sembra però, vista la quantità di rifiuti accumulati. Che proprio nelle scorse ore l’Ama avrebbe almeno in parte contribuito a rimuovere. Ed è proprio questo che i residenti chiedono. In attesa della sospirata firma della convenzione, il parco non può essere abbandonato. E almeno per il momento, l”unica a poter intervenire sembra proprio la ex municipalizzata capitolina dei rifiuti.

https://www.romatoday.it/zone/torri/ponte-di-nona/parco-ponte-di-nona-azione-dolosa.html

Per approfondire