Ponza, sequestrato il Blue Moon. E la notte di Ferragosto si va in Chiesa

L’isola di Ponza rimane Covid – free ma è sempre a rischio assembramenti. Qui i controlli sono ancora più serrati e nonostante tutto i giovani continuano ad affollarsi nei locali notturni. Che  vengono presi di mira dagli agenti di polizia locale costretti a intervenire con malumori generali di avventori e gestori. Come è successo per il locale Blue Moon, già noto per una querelle tra Carabinieri e gestori di pochi giorni fa. Finita in denunce e contro-denunce. Ieri il dancing è stato sequestrato per non aver mantenuto il distanziamento sociale e le norme vigenti anti coronavirus. Il provvedimento della Procura di Cassino è frutto dei controlli dei giorni scorsi. Nel famoso locale dell’isola lavorava anche come buttafuori il giovane romano deceduto dopo una caduta domenica scorsa. A seguito del provvedimento i Carabinieri della compagnia di Formia, in collaborazione con la Guardia di finanza hanno sequestrato il ristorante-cocktail bar martedì 11 agosto.

Blue Moon era già stato chiuso per 5 giorni e più volte segnalato nell’ultimo mese. Il locale è un ristorante all’aperto che offre ai giovani anche intrattenimento musicale notturno. Praticamente è il centro della Movida di Ponza. E sembra trasgredire spesso non solo le regole anti contagio ma anche il divieto della quiete pubblica.

https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/ponza_controlli_anti_covid_in_un_locale_finiscono_con_polemiche_e_denunce-5392492.html

A Ponza tutti a letto a mezzanotte e mezza. Ma l’ordinanza del Sindaco spesso non è osservata 

Secondo l’ordinanza del Sindaco approntata proprio per il coronavirus, ai locali si impone la chiusura alle 12,30 notturne. Il Blue Moon però secondo gli accertamenti fatti dalle Forze dell’Ordine rimaneva aperto anche fino alle tre di mattina. Irregolarità contestata già più volte ai proprietari. I controlli sulla Movida serale sono stati intensificati per via degli sbarchi sempre più numerosi di giovani nell’avanzare della stagione estiva. Per paura di affollamenti sfrenati e senza controllo. Il Blue Moon è anche il locale nel quale lavorava Giammarco Pozzi. Il 28enne romano morto domenica scorsa dopo essere scivolato da un terrazzamento nella zona Santa Maria. Il provvedimento di ieri però non ha legami con l’accaduto. Infatti per la morte del ragazzo i Carabinieri per ora confermano l’ipotesi di una caduta accidentale.

https://www.romatoday.it/cronaca/gianmarco-pozzi-morto-ponza.html

Ferragosto senza eventi per rimanere Covid free

A Ponza non sono sotto stretto controllo solo cocktail bar notturni ma anche gli sbarchi pubblici e privati. Infatti vengono ora controllati gli approdi delle imbarcazioni dei diportisti ormeggiate e alla fonda. Le stesse che erano state “fermate” il 20 luglio scorso da un’ordinanza del Comune. Per paura di compromettere tutta la restante stagione estiva, gli sbarchi dei turisti con imbarcazioni private erano state vietate se non per comprovati motivi di necessità e previa informazione alle Forze dell’Ordine. Oggi gli sbarchi dei diportisti sono permessi ma controllati. Ci sono gli steward a terra che misurano la temperatura quando i turisti scendono dal tender che li porta sulla terraferma dalle barche ormeggiate in rada. Inoltre gli approdi dei gommoncini sono possibili solo in due punti dell’isola e regolati in due fasce orarie durante la giornata. Dalle 8,00 alle 10,30 e dalle 19,30 a mezzanotte.

Per finire, il sindaco – che vuole rimanere Covid free – ha deciso di non permettere eventi speciali o festeggiamenti per la notte di ferragosto 2020. Saranno permesse solo cerimonie religiose che si terranno presso la Chiesa della Madonna Assunta in Cielo. Perché Ponza – dichiara il sindaco Ferraiuolo – è piena di turisti. I numeri delle presenze nel mese di agosto di quest’anno sono uguali a quelli dell’anno scorso. Perché nonostante il Covid l’isola pontina è sempre di gran moda.

https://www.latinatoday.it/cronaca/ponza-movida-sequestro-locale-blue-moon.html

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *