Proteste in tutta Italia contro il Gren Pass: a Roma duemila persone sfilano per la città

manifestazione no green pass roma

Green pass, proteste a Roma, Milano e Torino, ma anche Pescara e Palermo contro l’obbligatorietà del documento verde dopo l’approvazione del nuovo decreto da parte del governo. “Libertà, libertà, libertà” intonano dalla manifestazione indetta a piazza del popolo a Roma. C’è chi grida “no Green pass”, chi “viva l’Italia libera”. Sono oltre 1.500 le persone che stanno protestando. “Assassini, assassini, assassini”, questo il grido rivolto alle istituzioni dalla manifestazione. Alcune persone indossano magliette in cui sono rappresentati Draghi e Speranza dietro le sbarre.

Manifestazione senza simboli di partito

Le uniche bandiere di partito sono quelle degli Animalisti Italiani. Applausi, cori, urla come “Buffoni buffoni”, “Draghi, vaffa…” connotano e animano la piazza, che inneggia alla “libertà”, alla “dignità”, al “rispetto della Costituzione contro dpcm illegittimi”. Per la piazza il governo è “criminale”. “La Rai censura, la Rai è dittatura”, il grido che parte dal corteo, giunto a poche decine di metri da Viale Mazzini a Roma, dove ha sede la tv pubblica. “Giornalista terrorista”, “giornalisti servi del potere”, ” chi non salta un giornalista è”, gridano i manifestanti.

Il corto si è diretto verso piazza Mazzini, sede Rai

“I giornalisti sono servi del potere, degli sciacalli. Noi siamo liberi, senza padroni e siamo pronti a lottare. La battaglia è solo all’inizio”, afferma uno dei capi della manifestazione sotto la sede Rai. “Non mi farò mai iniettare un siero sperimentale per accontentare una società malata”, “No Green Pass, sì cure domiciliari “, “spegni la tv, accendi il cervello”: sono alcuni dei manifesti apparsi in piazza. Non solo striscioni, anche cori e urla: al grido di “resistenza”, “libertà” centinaia di persone manifestano la loro contrarietà a quanto deciso dal governo Draghi.

Non siamo contro il vaccino ma contro il green pass

“Siamo qui per manifestare la nostra contrarietà all’utilizzo del Green Pass. Noi non siamo contro il vaccino, ma crediamo che questa misura danneggi l’economia. Io ho un ristorante e ho pochi posti all’aperto. Con questa misura in molti falliremo”, dice all’Adnkronos uno dei manifestanti. “Non voglio far vaccinare i miei figli. Hanno 10 e 11 anni, ma temo che anche loro presto saranno costretti a vaccinarsi. Io di certo non gli faccio fare il tampone per andare a scuola. Giù le mani dai bambini”, le parole di una mamma che partecipa alla manifestazione.

Anche CasaPound ha aderito convintamente

Anche CasaPound in piazza contro il green pass: “Abbiamo aderito senza simboli”. “Abbiamo aderito alle manifestazioni di oggi da cittadini, senza i nostri simboli. Abbiamo ritenuto opportuno essere presenti su un tema così importante e per una battaglia che condividiamo pienamente”.

Non siamo negazionisti o novax ma per la libertà

Lo ha Luca Marsella, consigliere municipale a Roma di Casapound, commentando le manifestazioni di piazza che si sono svolte oggi pomeriggio nelle maggiori città italiane per protestare contro la misura del Green Pass imposta dal governo. “Non si tratta – ha concluso Marsella – di essere negazionisti o NoVax. Il Green Pass è una misura orrenda e ridicola che metterà a rischio le piccole e medie imprese: sarà un danno ulteriore per la nostra economia”.
Per approfondire