Qatargate, coinvolta anche la Ong fondata da Emma Bonino. Perché nessuno lo dice?

emma bonino (2)

Ma com’è che nessuno lo dice? Perché c’è tutta questa omertà quando negli scandali è coinvolta una certa sinistra “sacra”? Nessun tg, nessun giornale pubblica con rilievo che nello scandalo delle tangenti del Qatar al Parlamento europeo, figura anche la Ong “No Peace Without Justice” (“Non c’è pace senza giustizia”), fondata dalla nostra Emma Bonino. Una delle persone in stato di fermo in Belgio è infatti il segretario generale della Ong, Niccolò Figà Talamanca, considerato da sempre un fedelissimo della leader di Più Europa. Al Corriere della Sera, la Bonino risponde con “Non so” e “non ricordo”. Alla giornalista che la interpella telefonicamente risponde alla domanda se la Bonino avesse fondato a Bruxelles la Ong “Non c’è pace senza giustizia”? “Sì,è successo nel 1994 se non ricordo male. Forse era il 1993”, dice.

Emma Bonino dice di ricordare poco

L’Ong è finita nell’inchiesta sul presunto tentativo da parte del Qatar di corrompere autorità dell’Unione europea. La Bonino però non lo sa: “No, non so niente, aspetto la magistratura che si deve esprimere, credo che lo farà nel giro di pochi giorni”. Niccolò Figà Talamanca, il segretario generale della sua Ong, è implicato direttamente in questa inchiesta, incalza il Corriere. “Ho letto, ma non ho potuto parlare con Niccolò, lui adesso è in stato di fermo. Immagino che gli abbiano dato un avvocato d’ufficio”, risponde la Bonino, che poi di Panzeri non ricorda proprio nulla.”Non mi ricordo di lui – dice al Corriere – può essere che l’abbia incontrato qualche volta quando ero al Parlamento europeo”.

L’Ong in questione è una presenza fissa su Radio Radicale

Questo Figà Talamanca, nato a Genova nel 1971, è considerato un fedelissimo di Emma Bonino. Ha un curriculum accademico che va dal Tribunale penale internazionale per l’ex-Jugoslavia dell’Aia alla Comitato degli avvocati per i diritti umani di New York. Inoltre, nello stesso edificio dove ha sede la sua Ong a Bruxelles hanno sede anche i Radicali Italiani, Più Europa, l’Associazione Luca Coscioni, l’Euro-Syrian Democratic Forum, Al Wefaq (un partito di opposizione del Bahrein) e altre realtà. E poi, ovviamente, Fight Impunity di Panzeri, che ha una targa separata, forse perché è di costituzione più recente. Notiamo che l’associazione “Non c’è pace senza giustizia” è una presenza fissa su Radio Radicale. Sulla home page dell’associazione campeggia una foto di Emma Bonino e un suo messaggio di benvenuto.  Non è ingiustificato quindi definire l’organizzazione umanitaria la Ong della Bonino.

Per approfondire