Quale rapporto tra italiani e panettone? Sì alla tradizione, no a variazioni gourmet

panettone (2)

Con l’avvicinarsi del Natale tornano i pranzi e le cene di famiglia in cui i dolci sono i veri protagonisti che riescono ad accontentare gli amanti della festività e i veri «Grinch». E allora, Deliveroo, la piattaforma leader dell’online food delivery, ha realizzato, in collaborazione con Swg, una ricerca per indagare sul rapporto tra gli italiani e il più classico dei dolci natalizi. Ne è venuto fuori che il panettone tradizionale resiste alle nuove tendenze e alle mode gourmet. Con i più appassionati che affermano di mangiarlo anche dopo le festività natalizie, addirittura fino a Pasqua. Nonostante le innumerevoli versioni presenti nel mercato i consumatori preferiscono di gran lunga la versione tradizionale con i canditi (57%), a seguire quella senza (17%) e la variante al cioccolato (12%).

Ogni momento è buono per una fetta di panettone

Ma a prescindere dalla ricetta, quella per il panettone è una passione che vive durante tutto l’arco della giornata: il 21% degli intervistati dichiara di mangiarlo a mattina per colazione, il 26% per concludere un pasto e il 20% dopo cena, mentre per il 21% ogni orario è buono per concedersi una fetta. E poi ci sono i veri addicted che dichiarano di farne una scorta che possa durare almeno fino a Pasqua: sono il 21% degli intervistati, una percentuale che nella fascia d’età tra i 18 e i 34 anni sale fino al 54%.

Pranzi e cene di famiglia ma anche vedendo un film

Ma qual è la cornice ideale per gustare questo dolce di Natale per eccellenza? Ovviamente pranzi e cene di famiglia (61%), specie tra le persone tra i 55 e i 64 anni (70%). Il 33% degli italiani apprezza la combo «film, tisana, copertina e panettone» e il 32% confessa di mangiare una fetta durante un pomeriggio di videogames e giochi da tavolo con gli amici. Gli italiani si dimostrano fedeli alla tradizione anche nel caso di ricette alternative a base di panettone, che viene utilizzato solo come ingrediente segreto per torte (53%) o per il gelato (39%).

Il panettone nella gran parte dei casi si acquista al supermercato

Nella gran parte dei casi si acquista al supermercato (69%), anche se il 24% degli italiani preferisce comprare la versione artigianale della pasticceria di fiducia. Alla luce di queste evidenze, non poteva che essere all’insegna della tradizione anche il Panettone realizzato da Deliveroo, in collaborazione con T’a Milano. Una limited edition declinata in due versioni: una ricetta classica del panettone milanese dalla forma tradizionalmente bassa ​ e un’altra variante golosa ​con pera e cioccolato. Sarà possibile ordinarlo dagli store Deliveroo Hop – il servizio di consegna rapidissima della spesa – di Firenze, Milano e Roma, dal 4 dicembre fino a esaurimento scorte.

Un’idea gustosa, perfetta da regalare e condividere, all’interno di un coloratissima confezione in color teal che ricorda che ‘E’ sempre il momento giusto per mangiare il panettone!’. Prezzo: 16 euro. Anche ordinando il panettone Deliveroo è possibile arrotondare il conto al momento del pagamento sull’app e donare la differenza alla Croce Rossa Italiana. I proventi sono devoluti da Deliveroo alla Croce Rossa per il contrasto alla povertà alimentare, fornendo cibo e beni di prima necessità alle persone e alle famiglie che ne hanno più bisogno.

Per approfondire