Rai, venerdì le nomine ma non toccano il Tg1…

Rai tg1

Il Cda della Rai tornerà a riunirsi venerdì con un ordine del giorno corposo, dove figurano comunque anche le nomine, anche se incredibilmente non si tocca un Tg1 inguardabile. Evidentemente i Cinquestelle stanno facendo le barricate a difesa del direttore Carboni. E il Pd li accontenta.

Nelle riunioni avute ieri con alcuni consiglieri d’amministrazione sarebbe emersa – a quanto apprende l’Adnkronos – l’intenzione dell’ad Fabrizio Salini di procedere a un numero esiguo di nomine.

Il ritorno di Orfeo: va alla direzione del Tg3

I rumors continuano a indicare come sempre più probabile la proposta di Mario Orfeo per la direzione del Tg3. E si torna a parlare, ma con meno sicurezza, anche dell’indicazione di Antonio Di Bella alla direzione Approfondimenti. Questa è una delle direzioni trasversali previste dal nuovo Piano Industriale. Se Di Bella andasse a ricoprire questo nuovo incarico è poi probabile che al suo posto alla guida di RaiNews24 arriverebbe proprio l’attuale direttore del Tg3, Giuseppina Paterniti.

Sennò potrebbe essere la stessa Paterniti ad andare alla direzione Approfondimenti, raccogliendo i frutti del lavoro fatto al Tg3.
Un’altra nomina che potrebbe arrivare venerdì è quella di Marcello Ciannamea alla direzione Distribuzione. Sarebbe una naturale evoluzione, alla luce del nuovo Piano Industriale, del suo attuale ruolo di direttore del Coordinamento Palinsesti.

Domani l’elenco delle nuove nomine Rai

Quante e quali nomine arriveranno lo si capirà con certezza solo domani. A norma di regolamento, 24 ore prima della riunione del Cda, i curricula dei candidati dovrebbero arrivare sul tavolo di tutti i consiglieri. Solo allora sarà più facile capire se qualcuno dei nomi rischi di ottenere i 5 voti contro (ovvero il parere di due terzi del Cda) che potrebbero bloccare la nomina.

Ma non solo di nomine si parlerà nella seduta di venerdì. Ci sono diversi altri punti espressi nell’odg: dall’aggiornamento sul Piano Industriale alle linee guida del bilanco sociale. Dalla policy sul conflitto di interessi produttori/agenti/artisti ai palinsesti estivi. Dalle linee guida e pianificazione della fiction 2020 a linee di sviluppo e adempimenti societari riguardanti RaiWay, oltre a contratti, comunicazioni di presidente e amministratore delegato e varie ed eventuali.

Per approfondire