Rapina al supermercato: fuggono in motorino, ma un passante li fa catturare

nomade

“Rapina appena consumata in un supermercato”. Questa la segnalazione della Sala Operativa della Questura di Roma divulgata agli equipaggi della Polizia di Stato dell’ XI Distretto San Paolo, diretto da Massimiliano Maset. I poliziotti, si sono diretti immediatamente sul posto ed un passante, avendo notato uno scooter acceso con un uomo a bordo, si è reso conto di quanto stava accadendo e, quando ha visto l’autore della rapina salire a bordo dello scooter e fuggire insieme al “palo”, ha fornito loro il numero della targa.

Gli agenti dell’ XI Distretto già da diverso tempo hanno avviato un’attività di indagine per alcune rapine avvenute nella stessa zona, attenzionando proprio i due uomini in fuga.

Recatisi sotto l’abitazione di V.F., uno dei sospettati, gli investigatori lo hanno rintracciato insieme al suo complice. Sin da subito i due si sono mostrati visibilmente agitati, trasudando dalla fronte e senza che nessuno glielo avesse contestato, alla richiesta da parte degli operatori di fornire un documento d’identità C.S. ha risposto” Non ho commesso nessuna rapina…”

Gli autori della rapina sono due romani di 42 e 44 anni

Le descrizioni fornite dal passante e le note di ricerca della Sala Operativa hanno consentito ai poliziotti di procedere alla perquisizione personale: V.F. è stato trovato con le chiavi dello scooter ritrovato, ancora caldo, poco dopo nelle vicinanze dell’abitazione e risultato essere quello utilizzato per la fuga. A C.S. invece è stato trovato in possesso di denaro contante ed un paio di guanti neri  Accompagnati negli uffici di polizia, i due, rispettivamente di 42 e 44 anni sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso.

Arresto confermato anche grazie alla testimonianza del dipendente del supermercato che ha riferito agli agenti che verso le 15.10 era entrato nel negozio un uomo travisato da mascherina FP2 bianca che, dopo avergli intimato di consegnargli i soldi, armato di pistola, lo aveva minacciato. Spaventato, il cassiere, gli aveva consegnato 75 euro.  Il malvivente poi, era fuggito con la complicità del “palo” che lo attendeva a bordo dello scooter acceso.

Per approfondire