Regione Lazio: ecco gli emendamenti di Fratelli d’Italia approvati nel bilancio

fratelli d'Italia regione lazio

Critiche del gruppo consiliare regionale di Fratelli d’Italia al bilancio del Lazio. “Non rilancia il territorio e nemmeno incide sui gravi problemi economici ed infrastrutturali del Lazio”. Fratelli d’Italia ha votato contro il Bilancio e la legge regionale stabilità. Rilevando “come per l’ennesimo anno la maggioranza l’abbia portata in Aula con grave ritardo. Negando di fatto all’opposizione di poter apportare un maggiore contributo di idee e soluzioni alla discussione. Tuttavia approvati molteplici emendamenti presentati da Fdi. Tra i quali segnaliamo quello a favore dei disabili gravi e gravissimi. Consiste nel trasformare le ore del Piano Assistenza Integrato in un bonus socio sanitario valido di 12 mesi. Dà diritto alla stessa prestazione ma scelta dalle famiglie”.

Fratelli d’Italia: irrisolti i problemi strutturali

“Una rivoluzione nelle politiche dell’assistenza sanitaria che mette al centro del Pai i tanto citati Caregiver che di fatto durante l’emergenza sono stati lasciati da soli. Sempre in tema di politiche socio sanitarie, abbiamo ottenuto l’incremento delle risorse per famiglie con minori nello spettro autistico. Quelle che vorranno avvalersi dei programmi psicologici e comportamentali strutturati per favorire un migliore adattamento alla vita quotidiana. Per quanto concerne il sostegno alle imprese – si legge ancora in una nota – vanno evidenziate le approvazioni di altri nostri emendamenti. Quello per l’azzeramento della maggiorazione dell’Irap alle imprese e le partite Iva operanti nei 13 comuni del sisma 2016.

E quello per aumentare i fondi destinati alle attività agricole, il che scongiura una ulteriore penalizzazione delle imprese del settore e cancella la decisione della Regione Lazio di tagliare del 40% gli stanziamenti inclusi nel Psr a favore delle zone montane. Accolto anche l’emendamento per l’azzeramento della addizionale regionale Irap 202I per le imprese del settore della Pesca e per la riprogrammazione delle risorse per le imprese floro-vivaistiche”.

Accolto emendamento FdI sul superbonus

“Riferito al comparto dell’edilizia l’emendamento di Fdi che introduce una norma che consente di riqualificare come manutenzione ordinaria il rifacimento delle facciate degli edifici. Per dar modo a cittadini, imprese e progettisti di usufruire del Bonus fiscale del 110% sulle ristrutturazioni. Il quale, a causa della bocciatura del Ptpr da parte della Corte Costituzionale, rischiava di essere precluso nella nostra Regione. Con riferimento al Fondo per la promozione ed il sostegno della cooperazione accolto un nostro emendamento che incrementa la spesa nell’anno 2021, finalizzata all’ampliamento e alla diversificazione della base produttiva e per agevolare lo sviluppo economico e ulteriori sbocchi occupazionali”.

Fratelli d’Italia per la conservazione della memoria

“Sul tema della riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’aria approvata la somma per finanziare l’installazione di colonnine elettriche per la ricarica degli autoveicoli relativo alla legge regionale “Fondo per la mobilità green”. Nell’anno in cui i giovani hanno dovuto utilizzare la connessione internet non soltanto per svago, ma anche per la didattica è molto importante aver ottenuto l’approvazione del nostro emendamento per agevolare l’interlocuzione tra i comuni e i principali provider di servizi internet per aiutare gli studenti meno abbienti nell’accesso alla rete internet. Accolto l’emendamento che finanzia le attività editoriali per la diffusione e la conservazione della storia e della memoria dell’esodo Giuliano-Dalmata”.

Per approfondire