Regione Lazio, una cabina di regia per contrastare il caro affitti per gli universitari

studenti caro affitti

Una Cabina di coordinamento regionale per contrastare la scarsità di alloggi studenteschi e il “caro affitti”. È quanto prevede il decreto firmato dal presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, su proposta dell’assessore al Lavoro, alla Scuola, all’Università, alla Formazione, alla Ricerca e al Merito, Giuseppe Schiboni, concernente le “misure a sostegno del diritto allo studio a beneficio degli studenti universitari frequentanti gli atenei del Lazio”.

Il piano

La Cabina di coordinamento nasce con l’obiettivo di individuare le misure strutturali per fronteggiare le problematiche della carenza di alloggi disponibili e del “caro affitti”, a partire dalla rimodulazione del fondo di garanzia per gli affitti, passando per il reperimento, in collaborazione con DiSCo Lazio, di nuovi alloggi a canone calmierato negli istituti religiosi, per arrivare alla costruzione di nuovi studentati.

Giunta Rocca in azione

La Cabina di coordinamento è composta dal presidente Rocca (che la presiede e ne convoca i lavori), e dagli assessori competenti: Giuseppe Schiboni (Diritto allo studio universitario); Pasquale Ciacciarelli (Politiche abitative); Giancarlo Righini (Bilancio); Fabrizio Ghera (Patrimonio); dai direttori dei rispettivi Dipartimenti, dal commissario straordinario di DiSCo Lazio, Giorgio Ciardi, da un componente del Cda e dal direttore generale di DiSCo Lazio; dal presidente della Consulta regionale per il diritto allo studio, costituita presso Disco Lazio.

Per approfondire