Schifani ci prova con la Meloni ma è respinto brutalmente

Schifani Meloni

Povero Renato Schifani, mess o alla porta da Giorgia Meloni.

Stando alle indiscrezioni che circolano, l’ex presidente del Senato ha tentato in tutti i modi di entrare in Fratelli d’Italia attraverso vari contatti.

Ma la leader è stata inflessibile, non giudicando Schifani degno di prendere la tessera del suo partito.

In buona sostanza in molti hanno individuato Fdi come rifugio per le loro ricandidature ma non è affatto detto che la Meloni faccia passare tutti e di tutto.

Ma come gli è venuto in mente

Resta da capire come abbia fatto l’ex presidente del Senato a tentare una manovra del genere. E non solo per il suo percorso politico che ha incluso persino Ncd di Angelino Alfano. Ma perché certo a lui non si può attribuire una patente di innovatore a cui la Meloni tiene tantissimo.

Magari – bisbigliano nel partito – qualcuno avrà voluto tentare di tendere una trappola alla Meloni infilando al suo interno un personaggio controverso, ma la leader di Fdi è stata abile nell’annusarla e a schivarla.

Nell’ultimo anno si è assistito a una vera e propria fuga da Forza Italia: Laura Ravetto, Mariarosaria Rossi, Michaela Biancofiore, Osvaldo Napoli, Cosimo Sibilia, gli ex coordinatori Marin, Mugnai. E adesso, dopo Lucio Malan, scrive in un’indiscrezione Libero Quotidiano, il primo approdo per gli azzurri delusi è il partito di Giorgia Meloni. Da Fratelli d’Italia fanno sapere di aver ricevuto “tantissime richieste” ma gli aspiranti aderenti hanno dovuto sottostare a una sorta di “controllo di qualità”, con una “attesa fino a otto mesi” prima di essere accolti.

Schifani respinto dalla Meloni

Giorgia Meloni sta però operando con cautela, per non svuotare eccessivamente il partito di Silvio Berlusconi. Secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano, l’ex presidente del Senato Renato Schifani sarebbe stato respinto da Fratelli d’Italia nonostante l’intenzione manifestata di unirsi al partito. “Dopo aver già abbandonato Forza Italia una volta, passando con lo sfortunato Ncd di Angelino Alfano nel 2013, per poi fare ritorno a capo chino nel 2016, a inizio luglio Renato Schifani ha tentato il bis provando a entrare in Fratelli d’Italia”, scrive il Fatto. “Ma non c’è stato niente da fare: Giorgia Meloni gli ha fatto sapere, tramite i suoi emissari, che non era proprio il caso”.

 

Per approfondire