Ricominciano gli sbarchi dei clandestini: 900 falsi profughi. E con l’estate che succederà?

governo clandestini frontiere

Non c’è tregua a Lampedusa, dove gli sbarchi si susseguono senza soluzione di continuità. Complici le condizioni meteo favorevoli e il mare piatto sono ormai centinaia i clandestini approdati in poche ore. Le ultime tre carrette del mare intercettate hanno condotto sulla più grande delle Pelagie altre 108 persone, portando il numero complessivo degli approdi oggi a 10. Diciannove tunisini, in Tunisia non c’è alcuna guerra, tra cui una donna, sono stati rintracciati dai militari della Guardia di finanza a 33 miglia dalla costa. Dopo il trasbordo l’imbarcazione è stata lasciata alla deriva. È stato, invece, sequestrato dalle Fiamme gialle il barchino di 4 metri utilizzato per la traversata da 8 clandestini provenienti dalla Tunisia, tra cui c’era anche una donna.

Quasi mille i clandestini arrivati a Lampedusa senza documenti

Arrivano invece da Egitto, Siria, Eritrea, Etiopia e Yemen, infine, le ultime 81 persone, comprese tre donne e due minori, approdate sull’isola. Per tutti dopo i primi controlli sanitari disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola. Tutto a spese nostre. Salgono così a 897 i fuorilegge approdati senza documenti e autorizzazione nell’arco di appena 72 ore sull’isola.

Prosegue il processo contro Salvini

Intanto prosegue il processo verso chi, con l’appoggio del governo intero, ha tentato di evitare questa invasione aiutata dai soliti buonisti ricchi. E’ terminata ieri sera, con il controesame della capomissione Open Arms Anabel Montes, dopo quasi undici ore l’udienza fiume del processo al leader della Lega Matteo Salvini. Come è noto, è accusato di sequestro di persona e rifiuto di atto di ufficio. Il processo rinviato al  17 giugno. Citati 3 testi. Salvini si è consolato con un pranzo a base di arancine, pane e panelle e cannoli palermitani. Durante la pausa pranzo, forzata a causa del guasto all’impianto elettrico all’aula bunker dell’Ucciardone di Palermo. Dove si sta celebrando il processo Open Arms. Salvini, parlando con i cronisti in attesa della riparazione del guasto elettrico, ha detto di avere apprezzato le prelibatezze palermitane.

Per approfondire