Roma, 5000 biglietti gratis per medici e infermieri

L’AS Roma calcio continua nella sua campagna di mobilitazione per dare una mano concreta in questa terribile emergenza del coronavirus. James Pallotta e la proprietà americana si sono dimostrati subito molto sensibili, e da qualche settimana è iniziata la raccolta fondi dedicata all’ospedale Spallanzani d Roma. Lo stesso presidente giallorosso che aveva dato il via alla sottoscrizione con 50 mila euro ne ha recentemente messi altri 25 mila, come fa sapere il sito romanews.eu. E la raccolta fondi ha superato quota 530 mila euro. Consentendo così l’acquisto di importanti apparecchiature sanitarie da donare alla terapia intensiva per i malati di Covid 19. Ora la Roma raddoppia, con la nuova iniziativa denominata Heroes. Dedicata agli eroi di oggi, che sono medici, infermieri e operatori sanitari. Impegnati in prima linea contro questo terribile virus. La società giallorossa fa sapere che appena si potrà giocare di nuovo a porte aperte, il primo pensiero sarà per loro. Insieme ad almeno 5000 tagliandi gratis per accedere allo stadio.

 

Heroes, la Roma riserva 5000 biglietti gratis a medici e infermieri. Appena si tornerà a giocare

Si chiama Heroes la nuova iniziativa di solidarietà messa in campo dalla AS Roma e voluta fortemente da James Pallotta. Il club giallorosso è molto attivo sul fronte del sociale. E oggi per combattere il coronavirus. Raccolte fondi e distribuzione di generi alimentari agli anziani sono già partiti. Ora tocca a una nuova sfida, chiamata Heroes. Un’opportunità dedicata a tutti gli operatori sanitari in prima linea nella battaglia contro il coronavirus. 5000 tagliandi gratis per recarsi allo stadio Olimpico. Nella prima partita che si potrà disputare a porte aperte. In quella occasione verrà dedicato un vero tributo a tutti i medici e gli infermieri che hanno lottato contro la pandemia. E verranno ricordati i tanti che hanno perso la vita. Sarà certamente un momento particolare, dove il calcio passerà per forza in secondo piano. Almeno all’inizio.  Perché a quel punto la partita più importante sarà già stata vinta.

Abbonamenti ridotti e ricavato della sfida per la sanità 

Ci sono 5000 tagliandi che saranno dedicati agli operatori sanitari per il primo match della Roma a porte aperte. Ma le novità non finiscono qui. Infatti parte dell’incasso della stessa partita verrà devoluto all’acquisto di altre apparecchiature sanitarie. Da donare agli ospedali romani. E saranno offerti abbonamenti ridotti per la prossima stagione proprio ai medici e agli infermieri. Si tratta solo di calcio certo. Nulla in confronto alla battaglia per sconfiggere il virus e per la vita che vede i nuovi eroi in camice bianco ogni giorno sulla linea del fuoco. Ma è un bel pensiero da parte della Roma, del suo presidente e della dirigenza. Mentre staff tecnico e calciatori si sono tolti tutti un giorno di stipendio da devolvere alla causa. Bravi tutti, davvero.

https://romanews.eu/coronavirus-la-roma-dedichera-agli-operatori-sanitari-la-prossima-partita-a-porte-aperte/

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *