Roma, 52enne psichiatrico si lancia dal terzo piano di un palazzo in viale Liegi

polizia

Tragedia nel cuore di Roma, dove un uomo di 52 anni con problemi psichiatrici ha perso la vita lanciandosi dalla finestra del suo appartamento in viale Liegi. L’allarme è stato lanciato nella mattinata di mercoledì 19 giugno da alcuni passanti che, notato il corpo senza vita riverso a terra, hanno immediatamente contattato il numero unico per le emergenze. Sul posto sono intervenute diverse ambulanze del 118 e le volanti della Polizia di Stato, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

Dalle ricostruzioni, sembrerebbe che la vittima, un cittadino romano conosciuto nel quartiere, si sia volontariamente tolta la vita lanciandosi dalla finestra del suo appartamento. I soccorsi, giunti prontamente sul posto, non hanno potuto che accertare il decesso dell’uomo.

52enne si lancia dal terzo piano in viale Liegi

La salma è stata successivamente trasportata al Policlinico di Tor Vergata per gli accertamenti di rito. La notizia ha sconvolto il quartiere, dove la vittima era benvoluta e stimata. I residenti, increduli e addolorati, hanno voluto omaggiare il loro vicino deponendo fiori e messaggi di cordoglio proprio sotto la finestra da cui è precipitato.

Ancora da chiarire i motivi che hanno spinto l’uomo al gesto estremo. Le indagini, condotte dagli agenti del Commissariato di Polizia di Stato, sono in corso per fare luce sulla vicenda e ricostruire i fatti con esattezza.

Preoccupante aumento dei suicidi, anche a Roma-città

Sgomentano le cifre relative ai suicidi in Italia, che negli ultimi anni hanno subito un preoccupante aumento, soprattutto tra gli uomini. Un aumento che ha colpito anche la Capitale, purtroppo. Un fenomeno drammatico che richiede un’attenzione e un impegno maggiori da parte di tutta la società per offrire sostegno e prevenzione a chi si trova in difficoltà.