Roma, auto ariete per il colpo in gioielleria a Capannelle: ladri in fuga con la cassaforte

Carabinieri ad Aprilia

‘Spaccata’ in una gioielleria in zona Capannelle a Roma. Nella notte appena trascorsa, intorno alle 3, i ladri hanno messo a segno un colpo in un’attività, che vende preziosi, in piazza Peikov, nel VII Municipio della Capitale. Probabilmente avevano studiato tutto nei minimi dettagli, sapevano come agire e come colpire, certi che lì avrebbero trovato un bel bottino. E così con un’auto ariete hanno forzato la serranda, l’hanno ‘spaccata’ e hanno fatto irruzione dentro. L’obiettivo? La cassaforte.

Roma, tentano il furto al Tuscolano: scoperti con tutto il ‘kit’ per lo scasso

Furto in gioielleria a Capannelle

I ladri hanno fatto irruzione nella gioielleria a Capannelle, hanno forzato la saracinesca con l’auto ariete e hanno portato via la cassaforte. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione Appia e della Compagnia Casilina, che ora indagano per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. E per dare un volto e un nome ai malviventi, a quelli che nella notte hanno messo a segno il colpo e sono fuggiti con la cassaforte. Il bottino resta da quantificare.

Il maxi furto da Bulgari

Nella notte tra l’8 e il 9 giugno, invece, un maxi furto a Roma, da Bulgari in via Condotti. Un colpo da mezzo milione di euro messo a segno dalla banda del buco, proprio come in un film: i malviventi, infatti, avrebbero scavato un buco nel pavimento entrando da un sotterraneo. E sempre da lì sarebbero fuggiti con il ricco bottino, per un valore che supera i 500 mila euro. Aperta ancora la caccia alla banda, che sarebbe scappata facendo perdere (almeno per ora) le proprie tracce. Sul caso indaga la Polizia.