Roma, botticelle ferme sopra i 30 gradi. E la Raggi scontenta tutti

Botticelle ferme quando la temperatura supererà i 30 gradi. Per tutti i mesi estivi, fino al 30 settembre. Questo è quanto ha disposto con una ordinanza ad hoc la sindaca di Roma Virginia Raggi. Che ha cercato di dare un colpo al cerchio e uno alla botte. Limitando lo stress per i cavalli che accompagnano in carrozza i turisti per le strade di Roma. Almeno nelle giornate più calde. E garantendo comunque la continuità del servizio. Che tecnicamente è molto simile al noleggio con conducente. Ma in realtà la decisione della sindaca sembra aver ottenuto esattamente l’effetto opposto. Facendo infuriare tanto i vetturini quanto gli animalisti. I primi infatti hanno subito protestato. Perché è presumibile che in estate il termometro sia quasi sempre sopra ai trenta gradi. E comunque bisogna vedere quanto fa caldo all’inizio e alla fine della corsa. E come misurare esattamente la temperatura. Con le prevedibili e infinite contestazioni. E con il rischio di poter avere clientela solo la mattina presto. O la sera tardi. Un grosso problema. Specialmente con il calo del fatturato derivante dal coronavirus. Ma anche gli animalisti non l’hanno presa bene. Perché si aspettavano che le botticelle venissero semplicemente dichiarate fuori legge. O limitate a pochi percorsi protetti. Ma niente di tutto questo si è verificato.

Raggi, stop alle botticelle turistiche quando fa troppo caldo. Ma scoppia subito la polemica

Le botticelle sono state sempre al centro del dibattito politico. E ancora oggi la presenza dei cavalli che tirano le carrozze al centro di Roma spacca l’opinione pubblica e la politica. Con gli animalisti che da anni chiedono la soppressione di questo servizio. E la sostituzione delle classiche botticelle con carrozze elettriche. Mentre c’è chi ha posizioni più moderate, e chiede di limitare l’uso dei cavalli all’interno dei parchi e delle ville. Con dei percorsi prestabiliti da osservare rigidamente. Sul fronte opposto i vetturini e i cavallari che da decenni gestiscono le stalle. E che assicurano di amare i loro animali. Di trattarli bene. E in fin dei conti di tenerli in vita. Visto che in caso di soppressione delle botticelle, anche per i cavalli che le trainano il futuro sarebbe incerto. E il fronte politico su questo tema si è spesso spaccato trasversalmente. Così sono ancora memorabili le battaglie del capogruppo di Alleanza Nazionale in Campidoglio  Toni Augello a fianco dei vetturini. Con il suo giro sulla carrozza nel posto del nocchiero per le strade di Roma. Ma anche le prese di posizione fortemente contrarie della Brambilla. Rappresentante dell’ala animalista di Forza Italia. E di Monica Cirinna’, esponente di primo piano del Partito Democratico. Ecco perchè l’entrata a gamba tesa della Raggi rischia di suscitare altre polemiche. E di riaccendere la miccia. Che covava sotto la cenere.

Percorsi protetti, carrozze elettriche e tassametro. Le proposte che fanno infuriare i vetturini della Capitale 

Gli animalisti attaccano la Raggi. Doveva portare la delibera per dire stop alle botticelle entro giugno. Ma il tempo è scaduto. E si tratta dell’ennesima promessa non mantenuta. Così Rita Corboli, delegata romana dell’Oipa Italia ricorda alla sindaca i suoi impegni. Virginia Raggi in campagna elettorale aveva promesso l’abolizione delle botticelle. E dopo quattro anni i cavalli sono ancora al loro posto. Sotto il sole infuocato e sull’asfalto bollente dell’estate romana. Mentre dal lato dei vetturini, si ricorda che questo è un servizio non di linea. E che i percorsi e le tariffe vengono direttamente contrattati con i clienti. Quindi impossibile mettere tassametri e percorsi obbligati. A meno di non voler snaturare completamente questa tradizione. Che affonda le sue radici in un glorioso passato. La domanda è, le botticelle al centro di Roma sono ancora al passo con i tempi e con la sensibilità di questi anni? Non lo sappiamo. Ma certamente dopo i sanpietrini toglierle significherebbe vedere un altro pezzo di storia e di tradizione della Capitale che se ne andrebbe per sempre.

https://www.google.it/amp/s/www.ilmessaggero.it/AMP/roma/ordinanza_botticelle_roma_raggi_cavalli-5318636.html

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *