Roma, finalmente parte il decoro delle stazioni metro: si parte dal Colosseo

metro roma scritte

Parte oggi da Largo Agnesi, di fronte al Colosseo, la prima iniziativa in attuazione del protocollo sottoscritto lo scorso 9 giugno dal Comune di Roma, Ama, Atac e Retake per migliorare il decoro urbano, sensibilizzare sulle tematiche ambientali e incentivare la partecipazione attiva dei cittadini nella cura dei beni comuni. Lo riferisce Ama in una nota. Questa mattina i volontari di Retake e gli operatori del Servizio Giardini hanno messo a dimora alcune piantine, a completamento degli interventi già effettuati nei giorni scorsi.

Ufficio decoro

L’Ufficio speciale decoro ha provveduto alla sistemazione dei parapetti e alla cancellazione delle scritte dai muri, il Servizio Giardini ha sostituito le fioriere che versavano in condizioni di degrado e programmato la riqualificazione delle aiuole, Atac ha provveduto alla ripulitura delle insegne della fermata Colosseo della Metro B, e alla verniciatura dei corrimano all’interno della stazione, frontoni e paline, Ama ha posizionato 15 cestini lungo via Nicola Salvi che collega il Colosseo a Largo Agnesi. È in programma di ampliare l’intervento di riqualificazione all’area circostante.

L’assessore Alfonsi

“Coinvolgere le associazioni e i cittadini è un passaggio fondamentale per far crescere la responsabilità ambientale e sviluppare un proficuo rapporto di collaborazione e scambio di informazioni”, spiega l’assessore all’Ambiente di Roma, Sabrina Alfonsi. “Questo protocollo – aggiunge – sempre nel rispetto dei ruoli e delle competenze, mira proprio a stimolare la solidarietà, l’integrazione e l’inclusione sociale con interventi coordinati e pianificati che garantiscono un’elevata efficacia e un impatto significativo anche sotto l’aspetto educativo e civico. L’invito che rivolgo ai cittadini è quello di svolgere un ruolo attivo e propositivo per aiutarci a rendere Roma ancora più bella”. Soddisfazione in Atac per la collaborazione. “Abbiamo accolto con favore questa iniziativa di collaborazione che coinvolge Roma Capitale, Ama e Retake”, afferma Alberto Zorzan, direttore generale di Atac.

Per approfondire