Roma, stranieri spacciano droga ovunque: dal bed & breakfast all’autobus

roma droga al trullo (2)

Ancora droga a Roma: e quasi sempre spacciata da stranieri. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato una coppia di cittadini delle Filippine, lei 44enne e lui di 42 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Non si capisce come mai ancora non erano stati espulsi dal nostro Paese. Nel corso di un servizio di controlloi Carabinieri, in transito in via San Severo, hanno notato la coppia in atteggiamento sospetto, nei pressi di un portone condominiale. Immediatamente fermati, i due si sono subito mostrati agitati. Sul posto i Carabinieri hanno accertato che la coppia alloggiava all’interno di un Bed and Breakfast all’interno del condominio dove sono stati notati ed hanno fatto scattare una perquisizione.

Stranieri spacciavano la droga shaboo

I militari all’interno della camera a loro in uso hanno rinvenimento e sequestrato, 20.5 g di shaboo, già suddivisi in dosi, la somma di 2.110 euro in contanti, ritenuta il provento della attività di spaccio, e tutto il materiale idoneo al taglio e al confezionamento delle dosi. Gli arrestati trattenuti in caserma, in attesa del rito direttissimo. Inoltre i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia, in due diverse operazioni hanno arrestato un cittadino macedone di 42 anni, incensurato, e una donna di 49 anni, con precedenti, entrambi accusati di detenzione ai fini di spaccio. I militari hanno notato alcuni movimenti sospetti dell’uomo nei pressi di via Casal Selce e hanno proceduto ad un controllo e alla sua identificazione.

Altri due arresti per droga in zona Cassia

La perquisizione personale e domiciliare, ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare circa 37,5 grammi di cocaina e 7 di hashish, già suddivisa in 51 dosi, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento. L’uomo è ora alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Nel corso della seconda attività, i Carabinieri hanno bloccato una donna di 49 anni, già nota e con precedenti specifici, in via Mezzanino, subito dopo aver ceduto un involucro contenente cocaina a un suo cliente, in cambio di denaro. Anche la donna sottoposta alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Gambiano spacciava dorga a bordo dell’autobus

Infine, i Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme hanno arrestato un cittadino del Gambia di 35 anni. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A notare degli strani movimenti di quel passeggero a bordo di un bus urbano sono stati i militari del locale Comando Stazione. Così hanno deciso di predisporre uno specifico servizio di osservazione. E’ così che si sono resi conto che a ogni fermata effettuata dal mezzo pubblico, salivano e scendevano noti assuntori di droga. I Carabinieri hanno deciso di approfondire le verifiche, fermando il bus e facendo scattare un controllo nei confronti del 35enne. Nel corso della perquisizione, i militari trovano il cittadino del Gambia in possesso di 5 g di eroina. Per cui lo arrestano in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

Per approfondire