Romeni saccheggiavano le tabaccherie e gli autogrill: sgominata la banda

tabaccherie

Sgominata la gang romena degli autogrill e delle tabaccherie. La Polizia di Trieste ha arrestato un romeno di 35 anni destinatario di un ordine di custodia cautelare. La volante del Commissariato Duino – Aurisina, nel corso dei consueti controlli di retro valico, ha fermato una Mercedes con targa romena. A bordo gli agenti hanno individuato il romeno di 35 anni, che si era reso responsabile, assieme ad altri connazionali, di ripetuti furti con incursioni notturne nelle tabaccherie.

Dalle tabaccherie rubati anche i “gratta e vinci”

Dalle tabaccherie rubavano i fondocassa, le stecche di sigarette e i gratta e vinci. I tagliandi venivano poi effettivamente raschiati e le vincite riscosse dagli stessi componenti della banda. In un’occasione, inoltre, il 35enne si era introdotto con i connazionali in un Autogrill della provincia di Varese e aveva minacciato l’addetta con un piccone. La malcapitata commessa costretta a consegnare ai rapinatori, tutti col volto coperto, quasi 600 euro in contanti ed un pacco di “gratta e vinci” che avevano poi fruttato altri 1800 euro circa di guadagno.

Il romeno aveva minacciato la commessa con un piccone

Sul giovane romeno, però, a seguito degli accertamenti svolti, pendeva già dal 2016 un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Busto Arsizio (Varese). Pertanto arrestato e condotto presso la locale Casa Circondariale di via Coroneo e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’incubo delle tabaccherie è finito.

Per approfondire