Ruberti, dopo le dimissioni triplicate le sue poltrone: farà anche il commissario Ipa

albino ruberti

Agenda piena di impegni, una vita lavorativa ricca di incarichi. Albino Ruberti si fa in tre: dopo la nomina a vicepresidente di Acea Ato 2 e quella ad amministratore unico di Risorse per Roma, ecco per lui un nuovo ruolo.

Ruberti all’Ipa

Il sindaco Roberto Gualtieri ha nominato il suo ex capo di Gabinetto commissario straordinario dell’Ipa, il disastrato istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti di Roma Capitale.  Un incarico di sei mesi conferito, si legge nell’ordinanza firmata dal primo cittadino, “in ragione della pluriennale esperienza manageriale di Ruberti in aziende pubbliche e private”. Già capo di Gabinetto pure di Nicola Zingaretti in Regione Lazio, per quasi vent’anni ha guidato Zètema, la società in house di Roma Capitale che contribuisce a gestire e valorizzare i beni artistici, monumentali e culturali comunali. Ruberti si è dimesso dall’incarico di capo di gabinetto di Gualtieri nell’estate di due anni fa in seguito ad una scenata dai toni molto forti ripresa in un video pubblicato da Il Foglio. Come detto è oggi vicepresidente di Acea Ato 2 e amministratore unico di Risorse per Roma.

Il compito di risanare l’istituto

Ardui i compiti affidati al manager per quanto riguarda l’Ipa. Il nuovo commissario straordinario dovrà proseguire il processo di risanamento dell’istituto, assicurare il presidio dei servizi e proseguire nelle azioni finalizzate al superamento dei rilievi sollevati dalla Corte dei Conti. 

Irregolarità dell’Istituto previdenziale

Già perché sono stati numerosi i profili di irregolarità rilevati nell’azione amministrativa dell’Istituto da parte dei giudici contabili che in una delibera del marzo scorso evidenziavano il “patologico ricorso a gestioni commissariali, l’assenza di un assetto organizzativo interno e da diffuse illegittimità nel ricorso alla somministrazione di lavoro”.

Quanto guadagnerà Ruberti

Per il suo incarico semestrale di commissario straordinario dell’Ipa Ruberti dovrebbe percepire in totale circa 60mila euro.