Sciopero di bus, tram e metro. Ci aspetta un lunedì di passione

È confermato lo sciopero generale del trasporto pubblico locale per domani lunedì 8 febbraio. Proclamato da CGIL, CISL, UIL, UGL, Faisa CISAL e Fast Confsal. Per protestare contro il mancato rinnovo del contratto di categoria, atteso da ben tre anni. Garantite le fasce protette, ma i disagi ci saranno eccome. Considerata anche la prevista giornata di pioggia. E le scuole oramai riaperte, anche se le superiori restano solo al 50%. A rischio a Roma, per la protesta di 4 ore dalle 8.30 alle 12.30, ci saranno i bus Atac e le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl.  Tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitastellana-Viterbo. Atac fa anche sapere che, durante lo sciopero, nelle stazioni metroferroviarie delle linee che resteranno, eventualmente, attive, non sarà garantito il servizio di ascensori, montascale e scale mobili. Non garantito, poi, il servizio delle biglietterie. I parcheggi di interscambio resteranno invece aperti.

Ed ecco l’elenco completo delle linee bus interessate dallo sciopero: 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 074, 078, 081, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 541, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 702, 710, 711, 721, 763, 763L, 764, 767, 771, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998, 999, C1 e C19. La prevista astensione dal lavoro riguarderà anche le linee regionali del Cotral.

Le ragioni dello sciopero

I sindacati in un comunicato congiunto hanno anche spiegato nel dettaglio le ragioni dell’astensione dal lavoro  di domani mattina. Lo sciopero è stato proclamato “per il rinnovo del contratto scaduto da tre anni”, ma non solo.

“Durante l’emergenza sanitaria le lavoratrici e i lavoratori del trasporto pubblico hanno continuato a lavorare con grande senso di responsabilità – hanno ribadito le sigle promotrici dell’iniziativa. Sommando ogni giorno alle criticità, proprie di un settore che da anni è in forte difficoltà, le complessità legate alle norme sulla tutela della salute di lavoratori e utenti.  Il Trasporto Pubblico Locale così non funziona”, hanno concluso le parti sociali.  Ed “è giunto il momento di avviare una vera riforma del settore”.
https://www.romatoday.it/attualita/sciopero-roma-lunedi-8-febbraio-2021.html

 

 

 

 

 

 

Per approfondire