Se il carabiniere chiede le mascherine all’automobilista

mascherine cc

“Mascherine? Tranquilli, ne stanno arrivando un milione da qui, quattro milioni da là, 500mila da quest’altro posto… nessun problema”. Sono giorni che il governo e la Protezione civile ci stanno inondando di queste promesse, di queste rassicurazioni, eppure mancano sempre. Come disse un paio di settimane fa un abitante di Codogno: “Pensavamo che almeno qui in zona rossa ce le avrebbero distribuite…”. E invece niente, ancora non si trovano.

Mascherine introvabili: il governo che fa?

Leggete cosa è capitato leggendo i social. In questo periodo li leggiamo tutti  di più, per ovvi motivi. Ebbene a Roma, un signore, uno dei tanti che non ha interrotto il il suo lavoro, racconta un episodio incredibile che gli è capitato proprio ieri sera. Fermato da una pattuglia dei carabinieri, gli vengono chiesti i documenti e il foglio di autocertificazione. Il signore, che effettua consegne a domicilio, ovviamente è perfettamente in regola.

Mentre le forze dell’ordine controllano i documenti, vedono che sul retro della vettura di questo signore c’è una scatola piena di guanti nuovi. Infatti, dice l’utente che poi ha raccontato l’episodio sui social, a ogni consegna cambia rigorosamente i guanti e poi li butta, nel rispetto del cliente e suo. I carabinieri si informano se per caso avesse anche delle mascherine in più, perché loro, a contatto diretto con il pubblico, ne sono sprovvisti. Purtroppo il signore non ne ha, e gli dispiace molto.

L’episodio è capitato a Roma

L’episodio è raccontato con molta semplicità da uno dei tanti utilizzatori dei social, che condivide questo episodio con gli altri utenti, perché anche a lui è sembrato strano. Ma a noi sembra invece preoccupante e gravissimo, che questi dilettanti allo sbaraglio che sono al governo non riescano a procurare un numero congruo di mascherine, da dare innanzitutto a medici e infermieri e alle forze dell’ordine, e comunque a chi lavora con il pubblico.

Basta mandare qualcuno in un Paese che produce o dispone di mascherine, portare i soldi e tornare con le mascherine. Non è ortodosso? Ma è efficiente, forse non hanno capito al governo che siamo in emergenza, in una situazione mai vissuta prima e che devono muoversi. Solidarietà alle forze dell’ordine, molto più responsabili di chi li governa.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *