Senegalese ai domiciliari se ne va in pizzeria e chiede a una donna di abbassare la voce perché lo disturba

roma sbarchi clandestini (2)

L’arroganza degli immigrati non ha più limiti. Seduto in pizzeria, mentre sarebbe dovuto essere a casa ai domiciliari, un senegalese di 25 anni ha chiesto a una donna di abbassare la voce perché infastidito dal tono giudicato eccessivamente alto. Il compagno, però, è intervenuto iniziando una lite con il ragazzo finita a pugni. E’ successo giovedì sera in una pizzeria a Ladispoli. Il senegalese, che come l’altro non ha riportato lesioni, è stato arrestato dai poliziotti per evasione, sorpreso in pizzeria nonostante i domiciliari. Come mai era ancora in Italia, e come mai su di lui non si effettuavano i controlli di routine?

Cileni senza fissa dimora rubano in Italia

Non è finita. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato tre cittadini cileni, di 31, 33 e 38 anni, senza fissa dimora. L’accusa è di furto aggravato in concorso.Transitando in via Francesco Negri, i Carabinieri hanno notato uno dei tre che attendeva, con ruolo di vedetta a bordo della propria autovettura in sosta lungo la carreggiata, Mentre i due connazionali si erano introdotti all’interno di due autovetture regolarmente parcheggiate. Dopo averne infranto i vetri dei deflettori sinistri, utilizzando dei cacciaviti, sono entrati nell’auto per rubare. I Carabinieri li hanno immediatamente bloccati e subito dopo recuperato quanto asportato dai mezzi: un paio di occhiali da sole, una macchina fotografica e un coltello da caccia.

Arresti e denunce alla solita Stazione Termini

Gli arrestati poi condotti presso le aule di piazzale Clodio dove al termine del rito direttissimo convalidati gli arresti. E ancora non è finita per la povera Capitale. Una persona arrestata, 10 denunciate e 11 sanzionate è il bilancio dei controlli dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro presso l’area della solita  stazione ferroviaria di Termini. I Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini sono dovuti intervenire lungo il binario 24 della stazione ferroviaria a seguito di un’animata discussione tra un cittadino senza fissa dimora e l’addetto all’accoglienza clienti di un esercizio commerciale della Galleria Forum Termini. Degli arrestati e denunciati però non è dato conoscere la nazionalità…

Per approfondire