“Sotto l’Angelo di Castello”, rassegna per riscoprire un grande sito di Roma (video)

angelo di castello (2)

Prosegue a Roma la rassegna di spettacoli “Sotto l’Angelo di Castello”, che ieri ha visto l’omaggio a Gabriella Ferri e che vedrà una rassegna di concerti, danza, teatro, organizzati dalla direzione musei statali di Roma e dal Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, diretti da Mariastella Margozzi. Lo scopo è valorizzare il sito attraverso una serie di aperture straordinarie serali. “L’intenzione – spiegano gli organizzatori – è cogliere l’ultimo scorcio d’estate per proporre piccoli momenti di socialità e benessere attraverso la fruizione di arti e linguaggi artistici diversi, garantendo sempre il rispetto delle norme anti Covid”. Il programma della rassegna prevede spettacoli nei week end fino al 29 settembre.

“Sotto l’Angelo di Castello” proseguirà tutto settembre

Dopo la performance di “Eros” curata da Daniele Cipriani e il concerto “Ti regalo occhi miei” omaggio canoro alla popolare figura di Gabriella Ferri, che hanno aperto la rassegna sabato e domenica, il 5 settembre sarà la volta di “Kafka Kabarett Tango”. Che unisce letteratura e ballo attraverso le lettere dello scrittore boemo a Milena Jesenskà. Mentre l’11 settembre torna a Castel Sant’Angelo l’Opera dei Pupi siciliani – riconosciuta come patrimonio dell’umanità dall’Unesco – con Mimmo Cuticchio e “La pazzia di Orlando” sul viaggio fantastico di Astolfo sulla luna. Il 12 settembre spazio alle percussioni dei tamburi giapponesi con “Taiko No Koe”, la voce del tamburo.

Performance e musica sotto il Castello

Un altro viaggio sonoro attende gli spettatori il 18 settembre per un progetto di Bluemotion. Ossia “Guida immaginaria”, audioguida del Museo dell’Acropoli di Atene in una Grecia inaspettata. Il collettivo Angelo Mai ha curato l’ambiente sonoro. Il pubblico accederà all’ambiente della performance, uno spazio che sarà poi al buio, con un piccolo catalogo, una piccola torcia e una cuffia. Che consentirà di partire per un viaggio immaginario. “Sotto l’Angelo di Castello” prosegue domenica 19 settembre nel Cortile di Alessandro VI con un omaggio a Pino Daniele del quartetto “Na tazzulella e café” con Michele Ranieri (chitarra e voce), Carlo Maria Micheli (sassofono), Pino Vecchioni (Tajon e percussioni) e Matteo Carlini (contrabbasso e basso elettrico).

Previste anche visite guidate a Castel Sant’Angelo

I quali vantano collaborazioni in tour con artisti come Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Michele Zarrillo, Alex Britti, Fabio Concato, Samuele Bersani. Ripercorreranno il repertorio di Pino Daniele con arrangiamenti reinterpretati in chiave acustica. Il fine settimana del 25 e 26 settembre, Giornate Europee del Patrimonio, offrirà ai visitatori visite guidate e dialoghi con l’arte negli spazi di Castel Sant’Angelo. Mentre in chiusura il 29 settembre, ricorrenza di San Michele Arcangelo, sarà presentata da Giuseppe Passeri la storia dei progetti di scenografie pirotecniche. Con l’idea di far ritornare lo spettacolare evento dei fuochi d’artificio, previsto per il prossimo 29 giugno, festa dei Santi Pietro e Paolo.

Per approfondire