Supermarket della droga in una roulotte in provincia di Latina

I Carabinieri hanno sgominato l’altra notte in una roulotte in provincia di Latina un vero e proprio supermarket della droga. Da un po’ di giorni infatti si era registrato un via vai sospetto in una zona vicina al comune di Fondi, in aperta campagna. Qui un uomo pregiudicato, già noto alle Forze dell’Ordine per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti aveva stabilito  il suo nuovo quartier generale. Tra la sua roulotte e una baracca di lamiere costruita poco lontano. I clienti così avevano iniziato a recarsi sul posto per comperare le loro dosi. Ma il movimento non è rimasto a lungo inosservato. E venerdì notte è scattato il blitz. All’interno della baracca i militari hanno trovato cinque persone. In procinto di acquistare la droga già divisa in dosi per uso personale. Ovviamente con la presenza di tutta l’attrezzatura, sacchetti e bilancini di precisione compresi. Per un totale di circa cinque grammi di cocaina sequestrati.

Ma non sono mancate le sorprese. Perché oltre agli stupefacenti, il pregiudicato di 54 anni aveva con se’ anche un piccolo arsenale. Sono state infatti rinvenute nella roulotte  65 cartucce da caccia di vario calibro. Oltre una a pallettoni calibro 20 e un bossolo calibro 8. Ovviamente la droga e le munizioni sono state sequestrate, e l’uomo è stato tratto immediatamente in arresto.

http://www.latinatoday.it/cronaca/fondi-arresto-droga-roulotte.html

Tra droga e alcol, oltre 6000 richieste di aiuto in provincia di Latina

Sarebbero oltre 6 mila le richieste di aiuto pervenute all’equipe del Ser D della ASL di Latina nello scorso anno. E rispetto a queste, circa 200 pazienti sarebbero stati sottoposti a trattamento disintossicante. Sono numeri importanti, che riguardano oltre lo 0.1% della popolazione residente in questi territori. A dimostrazione che la droga rimane sempre una emergenza sociale da tenere nella massima considerazione. Specie rispetto ai più giovani. Che spesso al di là delle apparenze sono fragili e più facilmente scivolano nella dipendenza. Dalla quale poi non è facile uscire. Sia per i ricatti della criminalità organizzata, che sotto l’aspetto puramente medico sanitario. Quando vengono da noi la prima cosa che facciamo è aprire una cartella e registrare il caso, spiega un operatore della ASL a Latina Oggi. E poi proporre un percorso che possa aiutare a superare il dramma della dipendenza. Ci riferiamo alle droghe certo. Eroina e cocaina, ma anche quelle cosiddette leggere. Che non vanno sottovalutate. E all’alcol, il cui abuso è ugualmente pericoloso. Questo vale sia se il soggetto è in grado di affrontare questo percorso da solo, che nel caso sia consigliato il supporto di una comunità. In ogni caso se possibile lavoriamo sempre con le famiglie. Che sono di fondamentale importanza. Se tutto va bene per un recupero completo servono dai 18 ai 24 mesi. E in molti casi si tratta di ragazzini, ancora in età scolare. Ecco perchè con le droghe e con le dipendenze non si può scherzare. E le pene per chi approfitta di questo mercato per fare soldi facili devono essere esemplari.

https://www.latinaoggi.eu/news/servizi/66616/pianeta-stupefacenti-un-drappello-di-specialisti-per-combattere-le-dipendenze

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *